pubblicato: venerdì, 30 Novembre, 2018

articolo scritto da:

Sondaggi politici Ipsos: gli italiani e la manovra

sondaggi politici ipsos, reddito cittadinanza quota 100

Sondaggi politici Ipsos: gli italiani e la manovra

La cena del premier Giuseppe Conte con il presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker è stato il primo, timido, tentativo per aprire un canale di dialogo con Bruxelles. L’obiettivo, difficile, è evitare una procedura di infrazione dell’Europa ai danni dell’Italia. La bocciatura della manovra da parte della Commissione Ue sembrerebbe aver portato il governo italiano a più miti consigli. Il condizionale è d’obbligo. Infatti non è ancora chiaro su che cosa l’esecutivo giallo verde sia disposto a trattare visto e considerato che Di Maio e Salvini hanno affermato in coro che reddito di cittadinanza e quota 100 “non si toccano”.

E nemmeno l’intervento al Senato del ministro dell’Economia Giovanni Tria ha dissipato i dubbi. “Stiamo attentamente valutando, man mano che va avanti il disegno delle misure fondamentali, i loro costi effettivi, se si possano cioè trovare gli spazi finanziari per migliorare l’equilibrio tra la crescita e il consolidamento dei conti pubblici. In questa direzione il dialogo con l’Ue può trovare spazi nuovi” ha detto il responsabile del Tesoro.

Sondaggi politici Ipsos: manovra, italiani non farebbero gestire i propri risparmi ai due vicepremier

Durante l’ultima puntata di Di Martedì, Ipsos ha pubblicato i risultati di un sondaggio in cui ha chiesto agli italiani “cosa sarebbero disposti a fare per veder realizzare reddito e quota 100”. Posto il fatto che il 49% (quasi un intervistato su due) non sarebbe disposto a rinunciare a nulla, è interessante vedere le percentuali che hanno riscontrato le altre risposte. Il 21% afferma di essere disponibile a rinunciare a qualche servizio pubblico, il 15% ad acquistare titoli di stato italiani mentre solo il 3% a pagare più tasse.

Dal sondaggio Ipsos si evince inoltre una certa diffidenza degli italiani nei confronti degli attuali governanti. Soprattutto in tema di risparmi. Alla domanda “farebbe gestire i suoi risparmi a Di Maio o a Salvini”, il 73/74% ha opposto un convinto no. Un ulteriore segnale che conferma quanto gli italiani, quando si parla di soldi, diffidino dei politici. Anche se si professano appartenenti al “governo del cambiamento”.

sondaggi politici ipsos, reddito cittadinanza quota 100

sondaggi politici ipsos, di maiosondaggi politici ipsos, salvini

 

Sondaggi politici Ipsos: nota metodologica

Allegata all’immagine.

PAGINA SPECIALE SULLE ELEZIONI POLITICHE A QUESTO LINK

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: