pubblicato: martedì, 11 Dic, 2018

articolo scritto da:

Laura Castelli: curriculum, laurea e carriera politica nel M5S. Chi è

Laura Castelli curriculum

Laura Castelli è una deputata del Movimento 5 Stelle dal 2013. A giugno 2018 è stata nominata sottosegretario del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Nella dichiarazione d’intenti pubblicata su Rousseau, si legge il suo obiettivo di voler semplificare la vita delle persone a fronte dei numeri dei bilanci comunali, regionali e nazionali. Auspicando una gestione onesta e trasparente delle risorse. “Il mio intento nella prossima legislatura è fare tesoro di ciò che ho imparato per realizzare il programma di Governo del Movimento 5 Stelle. È davvero un programma realistico e possibile. Lo farò con un occhio sempre vigile al sistema economico, cosciente che non ci può essere una buona economia se non è coadiuvata dall’elemento sociale”.

Chi è Laura Castelli: il curriculum vitae

Diplomata in Ragioneria nel 2006 presso l’Istituto Tecnico Commerciale Sommeiller di Torino, Laura Castelli consegue la laurea triennale in Economia Aziendale presso l’Università degli Studi di Torino. Quindi frequenta un corso di perfezionamento in Drafting Legislativo preso la LUISS e un corso di Alta Formazione in Economia e Management in Sanità presso l’Università La Sapienza di Roma. Questi ultimi 2 corsi sono stati effettuati nell’anno accademico 2016/2017.

La sua esperienza lavorativa inizia nel 2006, quando lavora come addetto alla sicurezza presso lo Stadio Comunale di Torino, incarico che manterrà fino al 2009. Dal 2010 al 2014 è la titolare del Centro di Assistenza Fiscale di Collegno, in provincia di Torino, dove svolge pratiche fiscali, pensionistiche e relative alla disoccupazione. Negli stessi anni, ma fino al 2013, è collaboratrice del consigliere Davide Bono presso il Gruppo Consiliare Regionale del Piemonte. Infine presenta una conoscenza delle lingue inglese e tedesco, scritto e parlato.

La lite con la Fornero su Quota 100 ed età pensionabile

Laura Castelli: esperienza politica e di attivismo

Come attivista, la Castelli ricorda l’aderenza attiva nel MeetUp di Collegno dal 2010, focalizzato prevalentemente sui problemi del territorio. No Tav convinta, Laura Castelli crede nel principio della democrazia diretta, uno dei punti chiave del Movimento 5 Stelle. Questo ci porta alla sua esperienza politica, che inizia nel 2009, quando dopo aver fatto da assistente al consigliere regionale Mariano Turigliatto (di centrosinistra), si candida alle provinciali con una lista civica di sostegno alla sinistra. Si passa così al 2013, quando viene eletta deputata per il Movimento 5 Stelle, e diventa portavoce alla Camera dei Deputati. Tra gli incarichi svolti, Laura Castelli è stata anche membro della Commissione Bilancio, membro della Commissione Federalismo Fiscale, della Commissione Accesso Atti Amministrativi, nonché vicepresidente della Commissione parlamentare d’inchiesta Periferie e Degrado.

Quindi, da maggio a settembre 2016 ha ricoperto il ruolo di Capogruppo del Gruppo Parlamentare, mentre tra ottobre 2016 e ottobre 2017 ne è stata Tesoriere. Collabora alla stesura del contratto di governo, il 12 giugno viene nominata sottosegretario all’economia nel Governo Conte.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: