articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Sondaggi politici Ipsos: legittima difesa, 51% italiani dice sì all’estensione

sondaggi politici ipsos
Sondaggi politici Ipsos: legittima difesa, 51% italiani dice sì all’estensione

Il 51% degli italiani è d’accordo nell’estendere la legittima difesa. A sostenerlo è un sondaggio Ipsos pubblicato oggi sul Corriere della Sera secondo cui ad essere favorevole a modificare le norme e legittimare sempre e comunque il diritto alla difesa personale è anche il 64% degli elettori pentastellati. Con buona pace degli esponenti Cinque Stelle che in Parlamento hanno avanzato più di un dubbio sulle misure preparate dal ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Sul tema l’elettorato di sinistra, soprattutto quello di area Pd, si mostra diviso tra chi vuole modificare la legittima difesa (31%), chi ritiene che quelle attuali siano norme equilibrate e non vadano modificate (31%) e chi pone il suo niet totale alla legittima difesa in quanto tale (30%).

Sondaggi politici Ipsos: cosa pensano gli italiani del decreto sicurezza

Il tema della sicurezza, soprattutto dopo l’approvazione del decreto omonimo da parte delle Camere, è molto sentito dagli italiani. Tanto da spingerli ad informarsi. Secondo Ipsos, infatti, il 37% degli intervistati ammette di aver approfondito i contenuti del decreto sicurezza mentre il 48% ne ha sentito solo parlare.

Per il 49% del campione interpellato il decreto sicurezza sarà efficace nel migliorare la gestione dell’immigrazione (il 34% la pensa diversamente) mentre per il 47% il decreto migliorerà l’ordine pubblico ed il contrasto ai fenomeni criminosi (il 36% ritiene che questo non accadrà)

Come riporta Ipsos nella sua analisi, “ad esprimere più fiducia nell’efficacia dei provvedimenti sono le persone più anziane, quelle meno istruite, gli operai e i lavoratori esecutivi, artigiani e commercianti, e coloro che risiedono nei comuni di piccole o medie dimensioni. Insomma, i ceti più popolari, tradizionalmente più esposti agli allarmi sociali”.

Infine Ipsos ha chiesto agli intervistati se sono d’accordo o meno con le dichiarazioni dell’ex segretario della Cei, Nunzio Galantino, secondo cui “inserire il tema dell’immigrazione in un decreto sulla sicurezza, è un brutto segnale, perché non possiamo considerare la condizione degli immigrati come una condizione di delinquenza”. Ebbene il 49% degli intervistati dichiara di non essere d’accordo con lui mentre il 37% concorda con Galantino.

Sondaggi politici Ipsos: nota metodologica

Allegata all’immagine

PAGINA SPECIALE SULLE ELEZIONI POLITICHE A QUESTO LINK

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: martedì, 11 Dicembre 2018