Pensioni ultime notizie: manifestazione 1 giugno Roma, punti della protesta

Pubblicato il 7 Maggio 2019 alle 07:47 Autore: Daniele Sforza

Sulle pensioni ultime notizie riportano lo spostamento della manifestazione sindacale del 1 giugno a Roma e i principali punti della protesta.

Pensioni ultime notizie: manifestazione 1 giugno Roma
Pensioni ultime notizie: manifestazione 1 giugno Roma, punti della protesta

Dal 9 maggio al 1° giugno ci passano poco più di 20 giorni e saranno 3 settimane di protesta indetta dai sindacati che tutelano i pensionati. Sul fronte pensioni ultime notizie riguardano infatti la mobilitazione prevista per il 1° giugno a Roma, che si sposterà da piazza del Popolo a piazza San Giovanni per via del grande numero di adesioni. Le giornate di protesta inizieranno il 9 maggio, con 3 assemblee che si terranno in contemporanea in 3 città, a Padova, Roma e Napoli.

Pensioni ultime notizie: manifestazione 1 giugno a Roma, il comunicato dei sindacati

La manifestazione, così come gli incontri di giovedì 9 maggio, sono organizzati da Spi Cgil, Fnp Cisl e Uil Pensionati. In un comunicato congiunto le tre sigle hanno annunciato l’avvio della mobilitazione dei pensionati per protestare contro la totale mancanza di attenzione nei loro confronti da parte del governo. “L’unica misura messa in campo è stata quella del taglio della rivalutazione, che partirà dal 1° aprile e a cui si aggiungerà un corposo conguaglio che i pensionati dovranno restituire nei prossimi mesi”. Poi c’è “la tanto sbandierata pensione di cittadinanza”, la quale alla fine riguarderà “un numero molto limitato di persone e non basterà ad affrontare il tema della povertà”.

Più nel dettaglio, nulla è stato previsto sul fronte delle tasse, “che i pensionati pagano in misura maggiore rispetto ai lavoratori dipendenti, e tanto meno sulla sanità, sull’assistenza e sulla non autosufficienza, che sono temi di straordinaria rilevanza per la vita delle persone anziane e delle loro famiglie e che necessiterebbero quindi di interventi e di risorse”.

La conclusione è una frecciata al governo, che “si è mostrato del tutto sordo alle rivendicazioni e alle necessità dei pensionati italiani, accusati addirittura di essere degli avari per aver osato protestare a fine dicembre contro il taglio della rivalutazione. La loro mobilitazione è quindi necessaria e non più rinviabile”.

Pensioni ultime notizie: manifestazione 1 giugno a Roma, i motivi della protesta

Nel “volantone” disponibile sul sito dei tre sindacati, è possibile consultare più dettagliatamente le ragioni della protesta. I punti chiave principali sono 3: le pensioni, la salute e la riduzione delle tasse. Ecco i temi nel dettaglio, suddivisi per categoria.

  • Tutela delle pensioni
    • Riduzione del potere d’acquisto a causa del taglio della rivalutazione pensioni;
    • Necessità di ricostituire il montante come base di calcolo per chi ha subito il blocco;
    • La platea dei beneficiari della 14esima deve essere aumentata;
    • La previdenza deve essere separata dall’assistenza.
  • Legge sulla non autosufficienza
    • Le persone non autosufficienti crescono e milioni di famiglie sono in difficoltà;
    • La non autosufficienza è un’emergenza nazionale e c’è necessità di maggiori risorse;
    • Occorre definire livelli essenziali uniformi in tutto il territorio nazionale.
  • Salute e diritto a curarsi
    • Servono risposte all’invecchiamento del paese;
    • Il numero delle persone che hanno rinunciato a curarsi è aumentato;
    • Il Servizio Sanitario Nazionale deve essere adeguatamente finanziato;
    • Bisogna superare le liste d’attesa e abolire i ticket;
    • I Livelli essenziali di assistenza sanitaria devono essere garantiti in tutto il Paese;
    • Occorre investire nella medicina del territorio, nelle cure intermedie e nella domiciliarità;
    • Gli ospedali devono funzionare bene in ogni parte del Paese.
  • Riduzione delle tasse
    • I pensionati italiani sono quelli che in Europa pagano più tasse;
    • Le risorse recuperate dalla lotta all’evasione e all’elusione devono essere destinate alla riduzione della pressione fiscale su pensionati e lavoratori.

Pensioni ultime notizie: cosa succede il 9 maggio

In attesa della grande manifestazione del 1° giugno, giovedì 9 maggio avranno luogo 3 assemblee in contemporanea in 3 città diverse. Si inizierà alle ore 10. A Padova, più precisamente presso il Gran Teatro Geox, l’incontro sarà introdotto da Marco Colombo (Fnp Cisl) e concluso da Ivan Pedretti (Spi Cgil). A Roma l’assemblea si terrà presso il Palazzo dei Congressi, sarà inaugurata da Emanuele Ronzoni (Uil Pensionati) e conclusa da Gigi Bonfanti (Fnp Cisl). Infine, a Napoli, l’incontro si terrà all’Hotel Ramada, sarà introdotto da Raffaele Atti (Spi Cgil) e concluso da Carmelo Barbagallo (Uil Pensionati).

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →