Pubblicato il 18/05/2019

Sondaggi europee 2019: Euromedia “notizie magistratura alterano l’affluenza”

autore: Guglielmo Sano
Sondaggi europee 2019: Ghisleri "notizie magistratura alterano affluenza"
Sondaggi europee 2019: Euromedia “notizie magistratura alterano l’affluenza”

Sondaggi europee: Alessandra Ghisleri di nuovo ospite della trasmissione di La7 L’aria che tira; in vista delle elezioni Europee, la direttrice di Euromedia si sofferma sulle ultime tensioni sorte tra i partiti che reggono la maggioranza di governo. La Ghisleri poi passa ad analizzare le possibili ripercussioni degli arresti in Lombardia sull’affluenza alle urne il prossimo 26 maggio.

Sondaggi europee: la politica si è voltata dall’altra parte

Forte la confusione degli elettori in relazione alle inchieste della magistratura che, nelle ultime settimane, hanno portato all’arresto di alcuni esponenti di spicco del centrodestra in Lombardia. Prima è toccato ad alcuni esponenti di Forza Italia finire in manette poi, nel quadro di altre indagini, è stato arrestato anche Giambattista Fratus, sindaco leghista di Legnano.

Sondaggi europee: per Alessandra Ghisleri chiaramente questi fatti “alterano la psicologia dell’affluenza al voto”, innanzitutto, spingendo molti elettori a non recarsi alle urne ma anche, è chiaro, influenzando la scelta del partito da votare. Ciò perché quello che i cittadini percepiscono è una politica che spesso e volentieri “si è voltata dall’altra parte” rispetto a situazioni sospette di malaffare. Dunque, la richiesta è che ritorni a essere “luogo di decisione”. I vertici del governo stanno provando a intercettare questo bisogno mentre la campagna elettorale volge al termine: infatti – continua la Ghisleri – si muovono sul territorio provando – ciascuno “tirando l’acqua al suo mulino” tiene a precisare la direttrice di Euromedia – a “convincere la gente di essere in grado di governare” o ancora meglio “di saper gestire il potere”.

Nessun rischio per la tenuta del governo

Il governo reggerà l’urto del prossimo voto per l’Europee? Per la Ghisleri non ci sono dubbi: l’esecutivo non cadrà dopo il 26 maggio. Sono troppi i segnali che annunciano una distensione delle tensioni tra le due forze di maggioranza una volta terminato il periodo di campagna elettorale per pensare alla possibilità che vede giunta al termine l’esperienza giallo-verde.

Autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →