26/05/2019

Proiezioni affluenza ore 23 elezioni europee 2019 sotto il 60%. I dati

affluenza
Proiezioni affluenza ore 23 elezioni europee 2019 sotto il 60%. I dati

I seggi sono aperti già da qualche ora e i primi dati sull’affluenza – quella delle ore 12:00 – sono finalmente giunti nella sua totalità. Per mezzogiorno, il 16,72% del censo elettorale si è recato alle urne. Una percentuale estremamente simile a quella di 5 anni fa, quando si votò per il rinnovo del Parlamento europeo.

Segui qui la nostra diretta, minuto per minuto, di queste storiche elezioni europee

proiezioni affluenza, dove si è votato di più e dove di meno

Come al solito, vediamo quali sono le Regioni che hanno votato di più e quali, invece, quelle che hanno portato meno elettori alle urne (almeno per ora). Ricordiamo – in ogni caso -, che in alcune Regioni si vota anche per il rinnovo della giunta comunale. Inoltre, il Piemonte rinnova la sua giunta comunale.

Alta partecipazione in Emilia-Romagna, Lombardia e Liguria. Maglia nera per la Sicilia

La maglia rosa della partecipazione è affidata all’Emilia-Romagna. Qui ha votato il 22,96% dell’elettorato. Un risultato decisamente positivo che sovrasta nettamente la media nazionale. Seguono la Lombardia (20,8) e la Liguaria (20,1), uniche altre due Regioni a superare la soglia del 20%. Il Lazio è la Regione che più si avvicina alla media nazionale (16,55) e che, al contempo, fa registrare una forte crescita rispetto alle elezioni del lustro passato (quando per mezzogiorno aveva votato il 14,72% del censo).

Il peggior risultato in termini di affluenza si rileva in Sicilia. Qui ha votato appena l’8,63% del censo isolano. Male anche la Sardegna e la Calabria (11%). Poco sopra, la Campania e la Basilicata (entrambe al 11,4%). Risultati di affluenza ben al di sotto della media nazionale.

Maggior affluenza al Nord e partecipazione molto bassa al Sud

La tonica sembra essere marcata: il Nord tirerà l’affluenza complessiva di queste elezioni europee. Si stima che, nel complesso, si potrebbe sfiorare il 60% di partecipazione. Attualmente stimiamo una forbice che va tra il 57 e il 61 percento.

Il prossimo aggiornamento sull’affluenza sarà dato per le ore 19:00. Verosimilmente, quindi, entro le 20:00 si potranno avere stime ancor più attendibili sui risultati dell’affluenza e, a quel punto, pensare a come una partecipazione più o meno alta possa spostare gli equilibri e a favore (o sfavore) di chi.

Di seguito vediamo le infografiche con il voto regione per regione e la differenza rispetto al 2014

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]