Conte e l’Inter già al lavoro sul mercato. Barella e Dzeko si avvicinano

Pubblicato il 30 Maggio 2019 alle 16:52 Autore: Lorenzo Annis

Conte e l’Inter già al lavoro sul mercato. Barella e Dzeko si avvicinano. Archiviato ufficialmente il biennio targato Luciano Spalletti, l’Inter…

Conte e l'Inter già al lavoro sul mercato. Barella e Dzeko si avvicinano
Conte e l’Inter già al lavoro sul mercato. Barella e Dzeko si avvicinano

Archiviato ufficialmente il biennio targato Luciano Spalletti, l’Inter si appresta a ripartire sotto la guida di Antonio Conte. Reduce dall’anno sabbatico post esperienza inglese al Chelsea, il tecnico leccese ritrova dunque la Serie A e Beppe Marotta, il quale da mesi – fin dal suo arrivo a Milano – spingeva per portarlo in nerazzurro.

La firma sul contratto che lo legherà ai meneghini potrebbe arrivare già nelle prossime ore, ma sul mercato si comincia già a costruire la nuova Inter da confezionare e consegnare al nuovo mister.

LEGGI ANCHE: Spalletti saluta l’Inter dopo due anni. Uomini forti, destini forti

Barella si avvicina all’Inter

I maggiori media nazionali nelle ultime ore continuano ad avvicinare il giovane centrocampista del Cagliari Nicolò Barella. Il classe ’97 è nel mirino dei nerazzurri da ormai diverso tempo e questa sembra essere diventata ufficialmente la sua destinazione preferita.

Il presidente Giulini del Cagliari spara alto, ma il legame con l’Inter e il probabile inserimento di qualche contropartita tecnica dovrebbero farlo ammorbidire. Si parla comunque di un’operazione dispendiosa dal punto di vista economico, ma il giocatore ha ampiamente dimostrato anche durante questa stagione appena conclusa di meritarsi la chance in una big. Potrebbe essere lui dunque uno dei primi colpi dell’era Conte, ma le parti sono ancora distanti.

Tutto su Dzeko, è il primo tassello di Conte

L’altro nome segnato da tempo sul taccuino è quello di Edin Dzeko. L’attaccante bosniaco di proprietà della Roma è in uscita dalla capitale e sembra ormai tutto fatto per il suo approdo all’Inter. Addirittura dalla Bosnia parlano di accordo in via di definizione già nelle prossime ore, avendo posticipato il suo arrivo nel ritiro della nazionale bosniaca di un giorno.

Un fattore di blocco potrebbe essere la situazione in casa Roma, attualmente senza ds e allenatore e dunque ancora con le idee non chiare. Ma l’ex attaccante del Manchester City sembra però pensare ormai solo al nero e all’azzurro.

La querelle Icardi continua. Conte non lo vorrebbe, c’è Lukaku

Nonostante il messaggio social di qualche settimana fa, Mauro Icardi non sarebbe comunque sicuro di rimanere all’Inter. Infatti, come raccontato da La Gazzetta Dello Sport, il nuovo tecnico sarebbe pronto a silurare l’ex capitano, in quanto starebbe cercando di costruire uno spogliatoio più compatto e unito possibile. Il costo del cartellino è sceso a 70/80 milioni di euro, ma le pretendenti sarebbero poche e su tutte l’Atletico Madrid.

Nel frattempo continua dunque a scaldarsi Romelu Lukaku. Il Manchester United sarebbe infatti pronto a separarsi dall’attaccante belga, valutato anche lui sui 70 milioni di euro. I soldi della cessione di Icardi sarebbero dunque reinvestiti per l’attaccante dei Red Devils, considerato il suo sostituto naturale. Difficile l’inserimento di una contropartita tecnica, con Perisic che allo United non interessa più come due estati fa.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Lorenzo Annis

Nato il 1° luglio del 1996, è nel Termometro Politico dal 2017. Scrive prevalentemente di sport dividendosi tra pallone e pedali, le sue più grandi passioni sportive.
    Tutti gli articoli di Lorenzo Annis →