Pubblicato il 30/05/2019

Dimissioni Di Maio M5S: risultati voto Rousseau in diretta live

autore: Giuseppe Spadaro

Dimissioni Di Maio M5S: risultati voto Rousseau in diretta live

Dimissioni Di Maio: resi noti risultati del voto sulla piattaforma Rousseau che il Movimento 5 Stelle ha lanciato per confermare la fiducia al proprio capo politico. L’80% dei votanti si è pronunciato per confermare la fiducia al leader. La votazione si è resa necessaria all’esito del voto per le elezioni europee che ha visto i 5 Stelle perdere molti consensi rispetto alle elezioni politiche del 2018. Un calo vertiginoso, dal 32% al 17%, in un solo anno. Calo di cui ha evidentemente beneficiato l’alleato di Governo Salvini che ha trasformato la Lega nel primo partito con il 34,33% dei voti.

Dimissioni Di Maio, dettaglio risultati

Nel post dedicato alla pubblicazione dei risultati si legge: “Oggi su Rousseau si è scritta una delle pagine più belle della storia di democrazia diretta del MoVimento 5 Stelle”. Per quale motivo? “Per la partecipazione record a una votazione online per il MoVimento che è anche il record mondiale per una votazione online in un singolo giorno per una forza politica”.

Dettaglio votazione:

Alla domanda: confermi Luigi Di Maio come capo politico del MoVimento 5 Stelle?le risposte sono state le seguenti: 44.849 sì 11.278 no

Nel commento finale si fa riferimento a “Rousseau” come “uno strumento di grande libertà. Con 56.127 preferenze espresse, la nostra piattaforma online ha fatto registrare il record assoluto. Quella odierna è stata non solo la votazione con maggior partecipazione dell’intera storia di Rousseau, ma anche quella più partecipata di sempre a livello mondiale in fatto di democrazia digitale”. Prima della conclusione si fa riferimenti ai tre attacchi sventati a danno del sistema di voto.

Dimissioni Di Maio, al voto dopo ampio sostegno nel MoVimento

Il voto ha avuto inizio alle ore 10 di giovedì 30 maggio e si è concluso alle ore 20. Hanno potuto votare “tutti gli iscritti al MoVimento 5 Stelle abilitati ad accedere a Rousseau”. E nel testo ufficiale del movimento Blog delle Stelle si legge “sono chiamati a decidere sulla carica di capo politico affidata a Luigi Di Maio (leggi il post di ieri in merito)”.

La domanda a cui hanno dovuto rispondere è stata la seguente:

confermi Luigi Di Maio come capo politico del MoVimento 5 Stelle?

È il caso di sottolineare ed evidenziare che dopo le critiche che si sono sollevate, anche all’interno del M5S come quelle mosse dal giornalista e ora deputato 5 Stelle Gianluigi Paragone, proprio il blog ha pubblicato un intervento di Beppe Grillo. Un articolo con un vero e proprio sostegno a favore di Di Maio con un incoraggiamento ad andare avanti. Tutto lascia dunque presupporre che il risultato della votazione sarà ampiamente a favore del vicepremier Di Maio.

Critiche alla piattaforma Rousseau per scarsa trasparenza

C’è infine un’altra questione intorno alla quale si sono scatenate molte critiche. E per la verità non è la prima volta che questo accade. Sia rappresentanti delle opposizioni che osservatori della scena politica hanno messo in risalto la scarsa trasparenza della piattaforma Rousseau.

A titolo di esempi e con una vena ironica la giornalista di La 7 Myrta Merlino su twitter ha scritto «Diciamoci la verità, il vecchio #Rousseau è un po’ prevedibile, finora quando è stato chiamato in causa non ci ha mai sorpreso una volta. Mi ricorda quelle vecchie trasmissioni tv in cui si diceva: “notaio conferma?”. #DiMaiostaisereno”».

Autore: Giuseppe Spadaro

Direttore Responsabile di Termometro Politico. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti (Tessera n. 149305) Nato a Barletta, mi sono laureato in Comunicazione Politica e Sociale presso l'Università degli Studi di Milano. Da sempre interessato ai temi sociali e politici ho trasformato la mia passione per la scrittura (e la lettura) nel mio mestiere che coltivo insieme all'amore per il mare e alla musica.
Tutti gli articoli di Giuseppe Spadaro →