31/05/2019

Concorso Regione Campania 2019: bando in uscita per 10 mila posti

Concorso Regione Campania 2019: bando in uscita per 10 mila posti
Concorso Regione Campania 2019: bando in uscita per 10 mila posti

Manca ormai pochissimo alla pubblicazione del bando relativo al concorso che mette in palio 10mila posti in 273 enti locali della Regione Campania. Prevista l’assunzione a tempo indeterminato anche se i vincitori del concorso dovranno prima sostenere un tirocinio di 10 mesi che comincerà, secondo le previsioni, non prima di marzo 2020.

Concorso Regione Campania: quando esce il bando?

In teoria, il bando di concorso sarebbe dovuto uscire entro il mese di maggio 2019, tuttavia, è ormai chiaro che bisognerà attendere la fine di giugno per poterlo esaminare. Detto ciò, la selezione dovrebbe essere aperta a tutti i cittadini italiani, quindi non solo ai residenti in Campania, non dovrebbero essere previsti neanche dei vincoli legati all’età.

Le figure ricercate

Inoltre, per moltissime posizioni basterà essere in possesso del diploma anche se per alcune sarà necessario aver conseguito una laurea. Ecco quali dovrebbero essere i profili ricercati: Istruttori contabili; Ragionieri; Avvocati; Esperti di digitalizzazione dei processi amministrativi; Istruttore tecnico (geometri, periti agrari, periti chimici, perito elettronico, perito industriale); Specialisti in urbanistica (architetti e ingegneri); Specialisti in materia ambientale e difesa del suolo; Esperti in gare e appalti; Esperti in lavori pubblici; Aiuto bibliotecario; Animatore culturale; Gestione di impianti sportivi, musei e pinacoteche; Istruttore informatico (analista, programmatore, esperto nella gestione dei siti istituzionale); Specialista in ICT; Specialista in informazione e comunicazione; Istruttore socio-assistenziale; Educatore d’infanzia; Docenti di scuole materne; Educatori nell’area dell’handicap; Assistenti sociali.

Concorso Regione Campania: quando si terranno le prove?

Se alla fine il bando per il maxi-concorso della Regione Campania dovesse essere pubblicato entro giugno la prova preselettiva si svolgerà con tutta probabilità tra agosto e ottobre. Quindi, le due prove scritte – la prima consiste in una serie di quiz a risposta multipla la seconda in un test a cui bisognerà rispondere in modo sintetico – dovrebbero essere tra novembre e dicembre; come si diceva, i candidati che supereranno questa prima fase – circa il doppio rispetto ai posti disponibili – dovranno affrontare un tirocinio di 10 mesi a partire da marzo 2020 (si percepirà uno stipendio netto di 1000 euro al mese). Una volta terminato il tirocinio sarà stilata la graduatoria finale attraverso la quale si procederà alle 10mila assunzioni a tempo indeterminato.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]