10/06/2019

Elezioni comunali Ferrara 2019: risultati ballottaggio, ecco chi ha vinto

Elezioni comunali Ferrara 2019 risultati ballottaggio, ecco chi ha vinto
Elezioni comunali Ferrara 2019: risultati ballottaggio, ecco chi ha vinto

Ferrara è uno dei comuni i cui elettori sono stati chiamati al voto per il turno del ballottaggio dopo il primo turno di domenica 26 maggio. In quest’ultima data, oltre che per le amministrative, si è votato anche per ele elezioni europee e regionali in Piemonte.

CLICCA QUI PER LA DIRETTA DEL TERMOMETRO SUI BALLOTTAGGI DEL 9 GIUGNO

Vediamo chi è uscito vincitore dai ballottaggi del 9 giugno. Ricordiamo: si votava nei capoluoghi di Basilicata (Potenza) e Molise (Campobasso). Inoltre, al voto anche in 13 capoluoghi di provincia. Qui, vediamo nel dettaglio com’è andato il ballottaggio a Ferrara. La città dell’Emilia Romagna è una delle inespugnate roccaforti rosse d’Italia. Almeno, fino alla giornata di ieri.

Chi ha vinto il ballottaggio delle elezioni comunali Ferrara

A vincere questo storico ballottaggio a Ferrara è stato il candidato di centrodestra in quota Lega. Dopo 70 anni di governo ininterrotto della sinistra (dai comunisti, ai socialisti, fino alla coalizione dell’Ulivo e infine del PD), Ferrara passa alla Lega.

Alan Fabbri andò vicinissimo alla vittoria già nel primo turno, ottenendo il 48,4% dei consensi, mentre Aldo Modonesi si fermò al 31,4%. Era quasi impossibile, dunque, ribaltare la situazione. Al secondo turno, Fabbri ha ottenuto il 56,8%, mentre a Modonesi è andato il 43,2% delle preferenze espresse, sostenuto maggiormente dai candidati che non ce l’hanno fatta ad arrivare al ballottaggio.

Le prime parole del nuovo sindaco di Ferrara, il leghista Alan Fabbri

“Oggi siamo una alternativa politica credibile, sarò il sindaco di tutti, lo dico anche a quelli che non mi hanno votato”. La definisce una giornata storica per l’Emilia Romagna e l’Italia intera. Quello che parla è un Fabbri raggiante, consapevole di aver fatto la storia, strappando l’amministrazione comunale al centrosinistra per la prima volta nella storia della Repubblica italiana. Anche Vittorio Sgarbi ha accompagnato Alan Fabbri nei festeggiamenti. Il neoeletto sindaco ha assicurato che si metterà immediatamente al lavoro per realizzare il programma elettorale del centrodestra.

Fabbri era arrivato a un soffio dalla vittoria già al primo turno, ottenendo il 48,4% dei consensi. Lo sfidante Aldo Modonesi (sostenuto dal PD e una serie di liste civiche) non è riuscito a compiere una rimonta che sembrava, oggettivamente, irrealistica.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]