Pubblicato il 02/10/2019

Pensioni ultima ora: Salvini “Nessuno tocchi Quota 100”

autore: Giuseppe Spadaro
Pensioni ultima ora: Salvini “Nessuno tocchi Quota 100”

Pensioni ultima ora: in questo nostro recente articolo abbiamo dato conto delle parole dell’ex sottosegretario al Lavoro Claudio Durigon a difesa di Quota 100. Come noto la Lega è la forza politica che più di ogni altra ha spinto per l’approvazione della misura di pensione anticipata. Un primo passo per dare concretezza al promesso superamento della riforma Fornero. Salvini e tutti gli esponenti della Lega hanno sempre parlato di un superamento graduale della cosiddetta riforma Fornero che avrebbe dovuto prevedere, dopo Quota 100, il via libera a Quota 41.

Quota 100: la difesa di Salvini

Nel frattempo è intervenuto il passaggio dal Conte I (governo giallo-verde) al Governo Conte II. Dopo la crisi di governo e il cambio di maggioranza (che ha portato all’attuale esecutivo M5S-Pd-LeU-Italia Viva) la Lega è all’opposizione. E continua a difendere strenuamente Quota 100. Dal leader Salvini arrivano continuamente messaggi all’indirizzo del Governo Conte perché si eviti qualsiasi azione di modifica o di cancellazione di Quota 100.

Pensioni ultima ora e i risparmi

Al momento l’ipotesi più probabile è che Quota 100 resti in vigore, sino a scadenza naturale e quindi sino al 2021. C’è tuttavia la necessità da parte del governo di recuperare risorse per scongiurare l’aumento dell’Iva. E proprio ai risparmi prodotti dalle previsioni sovrastimate rispetto alle reali adesioni a Quota 100 si guarda come possibili fondi per evitare l’aumento dell’Iva.

Le parole del leader della Lega

Pensioni ultima ora – In una delle sue ultime dirette Facebook il segretario della Lega ha nuovamente citato Quota 100. Salvini ha dichiarato: “In Parlamento siamo pronti a dare battaglia per evitare l’aumento dell’Iva. Per evitare che fermino Quota 100. Per salvare la flat tax su Partite Iva, artigiani, piccoli imprenditori, agricoltori, commercianti e liberi professionisti”.

E sempre Salvini attaccando il governo che ritiene “fondato sull’incapacità, sul tradimento e sull’ipocrisia” ha citato esplicitamente una delle componenti della maggioranza con le seguenti parole. “Oggi dai renziani parte l’attacco al Partito Democratico contro cinque miliardi di tasse della manovra economica. E cosa propone il partito di Renzi? Di abolire Quota 100 e di tornare alla Legge Fornero”. Una linea contro la quale come dichiarato già più volte, nelle precedenti settimane, il leader della Lega è pronto a fare le barricate.

Autore: Giuseppe Spadaro

Direttore Responsabile di Termometro Politico. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti (Tessera n. 149305) Nato a Barletta, mi sono laureato in Comunicazione Politica e Sociale presso l'Università degli Studi di Milano. Da sempre interessato ai temi sociali e politici ho trasformato la mia passione per la scrittura (e la lettura) nel mio mestiere che coltivo insieme all'amore per il mare e alla musica.
Tutti gli articoli di Giuseppe Spadaro →