Mutuo tradizionale e mutuo online 2019: differenza tassi e come scegliere

Pubblicato il 7 Novembre 2019 alle 10:50
Aggiornato il: 8 Novembre 2019 alle 16:21
Autore: Daniele Sforza
Mutuo tradizionale e mutuo online: le differenze
Mutuo tradizionale e mutuo online 2019: differenza tassi e come scegliere

Si parla spesso di mutuo tradizionale, così come di mutuo online, ma invero le differenze sono praticamente nulle. O meglio, la scelta dell’uno o dell’altro non influisce sui tassi, né sui rendimenti. A cambiare è solo la procedura da seguire: il processo tramite il quale il mutuo viene contratto e, il più delle volte, anche il costo finale.

Mutuo tradizionale e mutuo online: le differenze principali

Ovviamente la prima differenza tra mutuo tradizionale e mutuo online è che se per il primo è necessario recarsi in filiale, per il secondo la procedura è telematica: ciò garantisce un risparmio di tempo e anche una risposta in tempi rapidi, così come l’erogazione del mutuo stesso.

La seconda differenza principale, e anche la più interessante in termini di portafoglio, è che spesso l’accensione di un mutuo online garantisce un maggiore risparmio, grazie ad alcune offerte e promozioni periodiche che si applicano al costo complessivo del mutuo, comprese le relative spese di perizia e istruttoria, che in alcuni casi è possibile trovare anche scontate al 100%.

Certamente il lato negativo del richiedere un mutuo online è che non si ha un contatto fisico, e questo potrebbe essere un problema per chi è abituato ai canali tradizionali, ma soprattutto a parlare con persone, anziché affidarsi a un’assistenza “virtuale” o comunque da remoto, generalmente telefonica o telematica.

Euribor gennaio 2020: tasso in aumento, ecco da quando

Mutuo tradizionale e mutuo online: come richiederlo

Per richiedere un mutuo tradizionale sarà necessario quindi recarsi presso la filiale della banca dove si vuole accenderlo. Qui si dialogherà con un consulente specializzato, si forniranno informazioni sulla propria capacità di far fronte al mutuo, si richiederà un preventivo e si sarà a stretto contatto con il consulente per tutta la procedura legata al mutuo fino all’accensione del contratto.

Per richiedere un mutuo online è possibile selezionare e scegliere tra le numerose offerte disponibili sul web, dove si potranno anche comparare le promozioni per valutare quale sia la migliore in base alle proprie esigenze. Una volta scelto il mutuo (attenti al TAEG, la cui percentuale indica il costo complessivo del mutuo), si invierà la richiesta online fornendo i dati richiesti. Quindi si verrà contattati – sempre telematicamente – per l’invio di alcuni documenti, che potranno essere richiesti in forma cartacea (e quindi spediti per posta) o digitale (e quindi spediti via internet). Le tempistiche di accettazione e rifiuto, così come di erogazione del mutuo, saranno più rapide rispetto ai canali tradizionali e, come detto, tutto il procedimento si svolgerà in modo telematico.

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →