Sondaggi elettorali Index: cala ancora il M5S, Pd in ripresa

Pubblicato il 8 Novembre 2019 alle 08:17
Aggiornato il: 9 Novembre 2019 alle 19:02
Autore: Andrea Turco
sondaggi elettorali index, grandi partiti
Sondaggi elettorali Index: cala ancora il M5S, Pd in ripresa

Lega in crescita, Pd in ripresa e M5S ancora giù. Questi in sintesi i risultati dei sondaggi elettorali realizzati da Index Research per Piazza Pulita e andati in onda giovedì 7 novembre 2019.

Il Carroccio guadagna consensi, spinto dall’onda lunga della vittoria conquistata alle regionali umbre. Il partito di Salvini, rispetto alla precedente rilevazione, cresce dello 0,2% al 33,7%.

Index, come Ixè, vede flebili segnali di ripresa per il Partito Democratico che passa dal 19,2% al 19,3%. I pentastellati, invece, continuano la loro fase discendente. I Cinque Stelle sembrano pagare le continue tensioni sia all’interno della maggioranza che all’interno del Movimento stesso (questa settimana la senatrice Elena Fattori ha lasciato i Cinque Stelle per approdare al Gruppo misto). In più la notizia di un disimpegno di ArcelorMittal dall’ex Ilva è un altro macigno che pesa e peserà sulle spalle dei pentastellati, finché non si troverà una soluzione.

Anche Italia Viva sembra non riuscire ad ingranare la marcia per sorpassare Forza Italia, vero primo obiettivo del partito renziano che vuole presidiare lo spazio aperto al centro. Iv flette dello 0,1% al 5%.

Nel centrodestra c’è poco movimento: Fratelli d’Italia rimane stabile all’8,6% mentre Forza Italia cresce al 6,4%. Anche tra i piccoli partiti che compongono la galassia di centrosinistra non si registrano variazioni: +Europa è all’1,8%, i Verdi al 2% e gli altri di sinistra, tra cui LeU, al 2,2%. La quota di indecisi e non voto è sondata al 38,5%.

Per quanto riguarda le coalizioni, si allarga il divario tra centrodestra e coalizione giallo rossa. I sondaggi elettorali di Index sondano i primi in crescita dello 0,3 al 48,7% e i secondi in calo dello 0,4 al 43,9%. Numeri che mandano in fibrillazione l’esecutivo Conte bis. Con il Pd tentato di chiudere definitivamente l’esperienza di governo con il M5S. Ipotesi che fa paura a Renzi che dalle colonne di Repubblica invita i suoi ex compagni di partito ad evitare mosse ritenute spericolate.

Capitolo fiducia leader politici. Salvini continua ad essere il politico con il più alto tasso di gradimento (40%). In calo di un punto il premier Giuseppe Conte 34% mentre cresce di tre punti la fiducia degli italiani in Giorgia Meloni (28). Più staccati Zingaretti (22), Di Maio (19) e Berlusconi (16).

sondaggi elettorali index, grandi partiti
Fonte: Index
sondaggi elettorali index, medi partiti
Fonte: Index
sondaggi elettorali index, medi partiti
Fonte: Index
sondaggi elettorali index, coalizioni
Fonte: Index
sondaggi elettorali index, fiducia leader
Fonte: Index

Sondaggi elettorali Index: nota metodologica

In attesa di diffusione.

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →