Bonus tv e decoder 2020: modelli scontati e compatibili. La lista

Pubblicato il 2 Dicembre 2019 alle 12:58 Autore: Guglielmo Sano
Telecomandi
Bonus tv e decoder 2020: modelli scontati e compatibili. La lista

Bonus tv: dal 18 dicembre 2019 in poi si potrà usufruire dei nuovi incentivi per l’acquisto di apparecchi televisivi e decoder che supportano il nuovo digitale terrestre Dvb T2.

Bonus tv: sconto e chi può usufruirne

Il nuovo standard di trasmissione del digitale terrestre Dvb T2 sostituirà quello attuale a partire dal giugno del 2022. Tuttavia, già dal prossimo 18 dicembre sarà possibile acquistare un televisore o un decoder di nuova generazione con un consistente sconto grazie al Bonus Switch Off, altrimenti detto Bonus tv. Quest’ultimo contributo pubblico, messo in campo con la Legge di Bilancio del 2019, infatti, permetterà di risparmiare fino a 50 euro sul prezzo del prodotto scelto (se il prodotto costa meno di 50 euro lo sconto verrà ricalcolato).

Detto ciò, bisogna sottolineare che l’agevolazione sarà messa a disposizione esclusivamente dei nuclei familiari con un reddito che non supera i 20mila euro all’anno; il requisito dovrà essere attestato da un’autocertificazione scaricabile dal sito del Ministero dello Sviluppo Economico. Nel caso in cui si dichiari il falso per ricevere il bonus pur non avendone diritto, oltre a restituire il bonus, si rischia anche la condanna a due anni di reclusione.

La lista sul sito del Mise

A poco più di due settimane dall’inizio della fase di richiesta, sullo stesso sito del Ministero dello Sviluppo Economico è stata predisposta un’intera sezione riguardante il Bonus Tv. All’interno di quest’ultima si può trovare anche una lista di tutti i prodotti compatibili con lo standard di trasmissione Dvb T2 Haevc main 10.

L’elenco è ancora in via di compilazione da parte dei produttori che possono accedere al portale e inserire le informazioni relative ai propri decoder e apparecchi tv – molti verranno commercializzati nei prossimi mesi – che supportano la nuova tecnologia. La ricerca all’interno della lista da parte dei consumatori può essere condotta selezionando diversi parametri: per esempio attraverso il codice Ean, cioè il codice a barre che permette di identificare il prodotto a livello internazionale, ma anche tramite l’indicazione di marca o modello.

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →