Basket Champions League 2019-2020: turno amaro per le italiane

Pubblicato il 5 Dicembre 2019 alle 15:31
Aggiornato il: 3 Gennaio 2020 alle 18:47
Autore: Daniele Scotti

Giornata amara per le italiane del basket in Champions League che ha visto uscire sconfitte a pochi secondi dallo scadere.

Basket Champions League 2019-2020 turno amaro per le italiane
Basket Champions League 2019-2020: turno amaro per le italiane

Giornata amara per le italiane del basket in Champions League, con sia Sassari che Brindisi uscite sconfitte dai rispettivi match, nonostante siano state delle battaglie combattute fino al suono della sirena finale. Andiamo ora di seguito a fare il punto.

LEGGI ANCHE: Calendario F1 2020: gare, date e piloti. Quando inizia il campionato

Champions League Basket: i risultati delle italiane

Dinamo Sassari Vs Bàsquet Manresa 73-74

I ragazzi di coach Pozzecco hanno incassato la prima sconfitta casalinga in questa edizione della Basketball Champions League FIBA contro i catalani del Manresa. Non sono bastati i 24 punti e 10 rimbalzi di Dwayne Evans per opporsi alla straordinaria prestazione dell’ex Montegranaro e Trieste Ryan Toolson, che a fine partita ha fatto registrare un bottino personale di 24 punti. I giganti di Sardegna sono partiti bene nel primo quarto, caricati dalle triple di Jerrells, Gentile e Evans che hanno portato in vantaggio di 10 lunghezze i padroni di casa.

Prima dell’intervallo, Manresa è riuscita a dimezzare lo svantaggio portando il risultato alla fine del secondo quarto sul 37-32. Ad inizio terzo quarto, la Dinamo è partita nuovamente forte portandosi sul +12: in questo momento è salito in cattedra Toolson, trascinatore degli spagnoli in una serie di 11 punti consecutivi che ha rimesso in parità i giochi. Da questo momento è iniziata una battaglia punto a punto che ha visto trionfare nei secondi finali la Bàsquet Manresa per 73-74. Sassari, nonostante la sconfitta, mantiene il primo posto del girone A condividendo la vetta proprio con Manresa e Turk Telekom.

Casademont Saragozza vs Happy Casa Brindisi 96-93

Non sono bastati i tempi regolamentari per decidere la sfida di grande basket andata in scena al Pabellon Principe Felipe di Saragozza, ma due tempi supplementari. L’Happy Casa ha rincorso per quasi tutto il match la formazione casalinga, che ha suonato la carica con un’ottima prova da 21 punti di Dylan Ennis. Tra le fila di Brindisi serve sottolineare e incorniciare la prestazione di Tyler Stone, il quale ha portato a casa 27 punti, 19 rimbalzi e 5 assist.

Decisivo anche Zanelli, che ha trovato il canestro negli ultimi secondi dei tempi regolamentari portando il punteggio sul 71 pari. Overtime dove i padroni di casa sono stati sempre avanti, costringendo Brindisi a rincorrere. Nei secondi finali, l’Happy Casa ha provato a pareggiare i conti con una tripla di Thompson, ma nulla da fare. La partita è terminata 96-93 per il Saragozza. Brindisi ha chiuso l’andata del girone D con 3 vittorie e 4 sconfitte.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]