Sondaggi elettorali Noto: il partito delle Sardine? Toglierebbe voti a Pd e M5S

Pubblicato il 10 Dicembre 2019 alle 09:09
Aggiornato il: 3 Gennaio 2020 alle 18:44
Autore: Andrea Turco

Secondo i sondaggi elettorali Noto per QN, un’eventuale discesa in campo delle Sardine penalizzerebbe le forze giallo rosse

sondaggi elettorali noto, qn

Sondaggi elettorali Noto: il partito delle Sardine? Toglierebbe voti a Pd e M5S

“Non nascerà un partito delle Sardine”. Matteo Sartori, uno dei leader del movimento che sta riempiendo le piazze italiane in chiave anti populista, è categorico: “Abbiamo sempre detto che non vogliamo creare una forza politica. Per questo temiamo i sondaggi che ci lanciano nella stratosfera. Vogliamo invece riconoscere la competenza della politica”.

L’ultimo istituto a sondare il potenziale elettorale delle sardine è Noto nel consueto appuntamento del weekend con QN. Secondo gli ultimi sondaggi elettorali, il movimento appena nato, qualora decidesse di diventare una forza politica, raccoglierebbe un consenso del 12%. Letto così, il dato rappresenta un’ottima notizia per il centrosinistra, in affannosa ricerca di nuova linfa per contrastare l’avanzata dei sovranisti nel Paese.

Come sempre però la medaglia ha due facce. La discesa in campo delle sardine, infatti, toglierebbe voti proprio al Pd e al Movimento 5 Stelle. Il centrodestra non sarebbe toccato da questa eventualità. Basta dare un’occhiata ai due scenari presi in esame dai sondaggi elettorali Noto.

Il primo è quello attuale: senza le sardine. In questo caso il Pd è sondato al 18%, il M5S al 17%, Italia Viva al 5% e LeU all’1%. Nel secondo caso, con le sardine in campo, il Pd è dato al 13%, il M5S al 13%, Italia Viva al 4% mentre LeU rimane stabile all’1%. In totale l’area di governo avrebbe 10 punti di consenso in meno (da 41% a 31%). A registrare le maggiori perdite, come abbiamo visto, sarebbero i dem (-5%) e pentastellati (-4%). Se però, il partito delle Sardine decidesse di schierarsi al fianco delle forze giallo rosse, il consenso aumenterebbe di due punti, dal 41% al 43%.

Nel centrodestra, invece, non si muoverebbe una foglia. La Lega, con o senza sardine, raccoglierebbe comunque il 33% dei consensi, seguita da Fratelli d’ITalia al 9,5%, Forza Italia al 6% e Cambiamo all’1,7%. Tra i piccoli partiti solo Azione di Calenda registrebbe un calo di un punto con l’arrivo delle Sardine.

Sondaggi elettorali Noto: il commento

Questi, però, sono solo esercizi di fantasia. Inoltre, aggiunge Antonio Noto, direttore dell’istituto omonimo, “i nuovi partiti sono sovrastimati nei primi sondaggi rispetto ai voti che possono conquistare nelle urne. Questo accade in quanto è più facile aderire a un nuovo soggetto politico in una fase iniziale, quando non c’è ancora una chiara linea politica”.

Sondaggi elettorali Noto: nota metodologica

Data di realizzazione del sondaggio: 6/12/2019. Committente: Quotidiano Nazionale. Fornitore: Noto Sondaggi. Campione: Panel Omnibus rappresentativo degli elettori. Tecnica di somministrazione delle interviste: Cawi. Consistenza numerica del campione: 1000. Rispondenti: 91%.

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →