Bollo auto 2020: calcolatore pagamento PagoPA, ecco come funziona

Pubblicato il 8 Gennaio 2020 alle 09:57
Aggiornato il: 9 Gennaio 2020 alle 22:59
Autore: Daniele Sforza

La novità più importante sul bollo auto è il pagamento tramite il circuito PagoPA, ma per i contribuenti non cambia nulla. Cosa occorre sapere.

Bollo auto 2020 calcolatore pagamento PagoPA
Bollo auto 2020: calcolatore pagamento PagoPA, ecco come funziona

L’unica novità per il bollo auto 2020 è che il pagamento andrà fatto obbligatoriamente tramite il circuito PagoPA. Invero, per i contribuenti chiamati ogni anno a versare la tassa sull’auto di proprietà non cambia assolutamente nulla. L’inizio dell’anno è tuttavia il periodo più utile per ricapitolare un po’ di informazioni utili sull’imposta, su come calcolarla e su quando versarla.

Bollo auto 2020: pagamenti tramite circuito PagoPA

PagoPa rappresenta una nuova modalità per eseguire tramite i PSP (acronimo che sta per Prestatori di Servizi di Pagamento) aderenti, i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione in modalità standardizzata. La novità va incontro soprattutto alla lotta all’evasione fiscale, visto che tramite questa modalità di versamento la tracciabilità permetterà di combattere l’evasione delle tasse e agevolare la riscossione del dovuto. Come spiegato sul sito ufficiale, i pagamenti si possono effettuare direttamente sul sito o sull’app mobile dell’Ente, oppure tramite i canali fisici e online di banche e altri PSP, come avviene per il pagamento del bollo auto, come ad esempio gli home banking, gli sportelli ATM, le agenzie di banca, i punti vendita Sisal, Lottomatica, Banca5, senza ovviamente dimenticare gli uffici postali.

Bollo auto 2020: come si calcola

È possibile calcolare l’importo del bollo auto utilizzando i due calcolatori online disponibili rispettivamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate e sul portale ACI.

Sul primo bisognerà inserire i dati del veicolo richiesti, ovvero la tipologia di veicolo e la targa dello stesso, quindi bisognerà digitare il codice captcha e cliccare su Calcola. La pagina reindirizzerà l’utente alla pagina del risultato, dove compariranno tutti i dati relativi al veicolo (Regione, cilindrata, potenza, Direttiva Euro, alimentazione, cavalli, numero posti, data immatricolazione, etc.). Infine, sarà comunicata la data di scadenza del bollo e l’importo da pagare.

Sul portale ACI bisognerà inserire alcune informazioni aggiuntive, come ad esempio il tipo di pagamento, la Regione di residenza dell’intestatario, il tipo di veicolo e la targa. Quindi bisognerà inserire il codice visualizzato e selezionare Calcola. Il sistema ci avviserà se siamo in anticipo sulla scadenza del bollo auto, comunicando anche la data dell’ultimo versamento, la nuova scadenza e infine la possibilità di effettuare il calcolo inserendo qualche dato in più.

Quando si paga

Il pagamento del bollo auto deve avvenire nel mese successivo a quello di scadenza. Facendo un esempio pratico, qualora il bollo auto scada ad agosto 2020, il versamento dovrà essere effettuato entro e non oltre l’ultimo giorno del mese successivo, quindi entro il 30 settembre 2020. Non si può pagare la tassa nel mese di scadenza (nel nostro esempio agosto).

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →