Sondaggi politici SWG, i flussi in Emilia, il ruolo degli ex astensionisti

Pubblicato il 28 Gennaio 2020 alle 11:42 Autore: Gianni Balduzzi

Sondaggi politici SWG, solo il 28,1% dei pentastellati ha confermato il voto alle regionali in Emilia, Bonaccini intercetta molti ex astensionisti

sondaggi politici
Sondaggi politici SWG, i flussi in Emilia, il ruolo degli ex astensionisti

Più che ai pentastellati forse Bonaccini deve molto agli ex astensionisti.

È quanto emerge dall’analisi che SWG ha svolto con sondaggi politici volti a individuare i flussi tra partiti e coalizioni tra le elezioni europee e quelle regionali di domenica scorsa.

La coalizione di centrosinistra infatti ha ricevuto più consensi da chi alle europee non aveva votato che da chi aveva scelto il M5S, il 17,7% dei voti totali contro il 9%.

Ovviamente il grosso, il 65% viene da chi già aveva scelto la coalizione, ma c’è anche un 6,1% che aveva votato il centrodestra.

sondaggi politici
Fonte: SWG.it

Parallelamente anche il PD riceve quasi il 70% dei consensi da chi ha confermato la scelta delle europee e aveva già votato PD, mentre il 12,9% viene dagli ex astensionisti e il 6,7% dai pentastellati. Pochi, il 3,9% gli ex elettori di centrodestra.

sondaggi politici
Fonte: SWG.it

Sondaggi politici SWG, solo il 28,1% dei pentastellati ha confermato il voto delle europee

Dal lato del centrodestra il tasso di conferma del voto delle europee è alto, il 78,4% di chi aveva scelto questa coalizione nel 2019 ha votato per Borgonzoni.

C’è poi un 7,1% che ha scelto Bonaccini, e un 12,5% che si è astenuto.

sondaggi politici
Fonte: SWG.it

Meno fedeli al proprio partito gli elettori leghisti. Il tasso di conferma è stato del 68,4%. Degli altri vi è un 12,1% che è rimasto nel centrodestra, l’8,1% in particolare si è spostato su Fratelli d’Italia, e il 4% su altre liste.

Tuttavia un significativo 15,5% si è astenuto. Solo il 4% ha cambiato totalmente votando PD o lista Bonaccini.

sondaggi politici
Fonte: SWG.it

Quello che emerge è che più che trasferimenti di voti ad avere inciso è la diversa composizione dell’astensione. A parità di affluenza ex astensionisti di sinistra sono andati al voto scegliendo Bonaccini, mentre sono entrati nel novero dei non votanti alcuni elettori di centrodestra e sopratutto i pentastellati.

Il 27,1% di questi ultimi infatti non è andata alle urne, quasi quanto quelli che hanno confermato il voto al M5S, che sono solo il 28,1%.

A votare Lega e altri partiti di centrodestra sono stati rispettivamente l’8,2% e l’1,9%, mentre un terzo ha votato liste di centrosinistra, il 16,9% il PD e il 16,8% altri partiti.

sondaggi politici
Fonte: SWG.it

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →