Mappa Coronavirus 2020: contagio, vittime e numero infetti

Pubblicato il 29 Gennaio 2020 alle 12:42
Aggiornato il: 30 Gennaio 2020 alle 16:25
Autore: Daniele Sforza

Come vedere la mappa Coronavirus 2020, come funziona e a che punto è arrivato il contagio. Il numero delle vittime e degli infetti.

Mappa Coronavirus
Mappa Coronavirus 2020: contagio, vittime e numero infetti

Solitamente quando parliamo di mappe è per analizzare o comparare un determinato elemento sotto la lente di diversi fattori. La mappa protagonista di questo articolo, però, è di tutt’altro tipo: si tratta della Mappa Coronavirus, pubblicata e ripubblicata da diversi media, che simula in tempo reale la diffusione del contagio. Il virus partito dalla Cina sta spaventando il mondo e l’Oms vigila attentamente sulla situazione, cercando di prevede anche la durata dello stato di allerta. Intanto sale il numero delle vittime e degli infetti.

Cos’è il coronavirus e quali sono i sintomi

Mappa Coronavirus 2020: come vederla e come funziona

La mappa del coronavirus è stata elaborata dagli scienziati del Center for Systems Science and Egineering del dipartimento di Ingegneria Civile e dei Sistemi della John Hopkins University e tiene traccia in tempo reale della diffusione del contagio del virus, nato nella città cinese di Wuhan. La mappatura ha avuto avvio una settimana fa, mercoledì 22 gennaio 2020, e grazie a questo tracciamento è possibile visualizzare i dati e le statistiche su decessi e infezioni a livello globale, tutte informazioni che possono essere scaricate gratuitamente dai visitatori.

Come si può vedere dalla mappa, consultabile a questo link, i contagi sono espressi in puntini rossi, la cui dimensione dipende dal numero di contagi: più questi ultimi sono numerosi, più il pallino diventa grande. A sinistra, sulla parte superiore dello schema, è possibile visualizzare il numero dei contagiati e l’orario dell’ultimo aggiornamento, mentre sulla destra si può visualizzare il numero dei morti e dei ricoveri. Sulla parte inferiore, a sinistra, è a disposizione un grafico che traccia l’andamento del contagio a livello globale. I dati provengono tutti da fonti autorevoli, tra cui l’OMS, i CDC statunitensi, l’ECDC europeo, nonché i CDC China, NHC e DXY.

Controlli attivati a Napoli: il parere degli esperti

Mappa Coronavirus 2020: numero morti e infetti, la diffusione del contagio

Come riportato da Repubblica, in base all’ultimo aggiornamento arrivato questa notte, è salito complessivamente a 132 il numero dei decessi, mentre i casi confermati sono arrivati a 5.974, superando i 5.327 casi della Sars, numero peraltro totalizzato in soli 9 mesi. C’è tuttavia da precisare che i contagi risultano in diminuzione (-600 rispetto al giorno precedente), dato che bisogna monitorare e valutare nella sua completezza per capire se si tratta di una notizia positiva o di un semplice rallentamento.

Oltre ai due casi europei (ma tre nuovi casi potrebbero arrivare dalla Baviera) e ai due australiani, come segnato sulla mappa in tempo reale di cui abbiamo parlato in precedenza, è stato confermato il primo caso anche negli Emirati Arabi Uniti, mentre c’è attesa per il rientro di domani dei primi italiani che risiedono ancora a Wuhan.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →