Governo ultime notizie, Zingaretti: “invito Di Maio a pensare al futuro”

Pubblicato il 6 Febbraio 2020 alle 12:20 Autore: Alessandro Faggiano

Governo ultime notizie, Zingaretti: “invito Di Maio a pensare al futuro” e considera la manifestazione contro il ripristino dei vitalizi “un errore”

Governo ultime notizie, Zingaretti: “invito Di Maio a pensare al futuro”

Nella giornata di ieri 5 febbraio abbiamo parlato della manifestazione lanciata dal M5S contro il ripristino dei vitalizi. A metà mese, il Movimento 5 Stelle proverà a riprendersi la piazza. Si tratta della prima mobilitazione chiamata dal reggente Vito Crimi: un successo in termini di partecipazione potrebbe rilanciare le aspirazioni dell’attuale capo politico in pectore e rafforzare la sua immagine in vista degli Stati generali di marzo.

La manifestazione organizzata per il 15 febbraio non trova l’appoggio degli alleati di governo. Il Partito Democratico, pur non volendo aprire un vero e proprio scontro su un terreno così scivoloso come quello dei costi della politica, si mostra diffidente riguardo l’iniziativa dei pentastellati.

Governo, ultime notizie: Zingaretti redarguisce il M5S ma elogia l’esecutivo

L’iniziativa del Movimento 5 Stelle non viene vista di buon occhio dalle parti del Nazareno ed è proprio il segretario dei dem, Nicola Zingaretti, ad esporsi sul tema. Intervistato negli studi di Radio Capital, Zingaretti afferma che “è evidente che giudico questa iniziativa un errore. Invito Di Maio a guardare al futuro e casomai a dare un contributo sul come questo governo si ritrovi in provvedimenti da mettere in campo insieme a una sua prospettiva politica.” Riguardo la bontà dell’operato di questo esecutivo, il segretario del Partito Democratico è decisamente lusinghiero. Dispensa elogi all’esecutivo giallo-rosso: “è un governo che ha abbassato le tasse, è intervenuto sulla sanità, sugli asili nido. È un governo che rispetto alla cultura di Salvini ha salvato il Paese.” Alla fine, però, lancia un monito: “dico che o si passa da parole ai fatti o il governo si indebolisce.” Zingaretti Continua a pressare per la “fase due” dell’esecutivo, con Conte primo mediatore tra le parti chiamate in causa.

Le altre questioni pendenti

Prima di passare alla fase due, c’è da risolvere il nodo di Atlantia e Autostrade (da un lato) e il rebus sulla prescrizione (dall’altro). In particolare, la riforma della giustizia sembra che terrà banco per i prossimi giorni. Renzi non transige e il PD cerca di mediare tra IV e M5S. Bonafede ha assicurato che non ci sono linee invalicabili e che il Movimento è sempre aperto al dialogo.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Alessandro Faggiano

Caporedattore di Termometro Sportivo e Termometro Quotidiano. Analista politico e politologo. Laureato in Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Salerno e con un master in analisi politica conseguito presso l'Universidad Complutense de Madrid (UCM).
Tutti gli articoli di Alessandro Faggiano →