Prenotazione Inps obbligatoria: calendario e date, quando cambiano

Pubblicato il 12 Febbraio 2020 alle 13:32
Aggiornato il: 16 Febbraio 2020 alle 16:57
Autore: Guglielmo Sano

Prenotazione Inps obbligatoria: per potersi recare presso uno sportello dell’ente tra qualche mese diventerà obbligatorio prenotare un appuntamento

Uomo con smartphone
Prenotazione Inps obbligatoria: calendario e date, quando cambiano

Prenotazione Inps obbligatoria: per potersi recare presso uno sportello dell’ente tra qualche mese diventerà obbligatorio prenotare un appuntamento. Da quanto entra in vigore la disposizione? Come funziona il nuovo servizio?

Prenotazione Inps: come prendere un appuntamento

A breve, senza prenotazione, si potrà usufruire allo sportello solo di alcuni servizi Inps: nello specifico si tratta delle richieste relative all’estratto conto contributivo, al codice Pin, alla Certificazione unica dei redditi e, infine, al prospetto TE08 della pensione. A partire dal 1° novembre 2020, infatti, per svolgere tutte le altre pratiche in prima persona presso una sede Inps, sarà necessario prenotare un appuntamento attraverso l’apposito servizio telematico predisposto dall’Istituto.

Importo Naspi e cig 2020: la circolare Inps e le tabelle

L’appuntamento potrà essere fissato telefonando all’Inps, gratuitamente solo da telefono fisso, al numero 803164, oppure, da cellulare con costo variabile in base alla propria tariffa, al numero 06164164. Tuttavia, si potrà effettuare una prenotazione anche recandosi presso una sede Inps o, molto più comodamente, attraverso il sito o l’app mobile dell’Inps. Quindi, basterà cliccare sul pulsante “Sportello di sede”. A questo punto sarà richiesto l’inserimento del Comune di residenza. Una volta selezionata la sede dell’ente più conveniente in base alle proprie esigenze, si dovrà precisare il motivo per cui si richiede l’appuntamento. Infine, sarà possibile scegliere una data e un orario tra quelli disponibili (segnalati in verde). Una volta confermato l’appuntamento, il sistema restituirà un riepilogo che bisognerà portare con sé presso la sede nel momento stabilito.

Il calendario regione per regione

Come si diceva, dal primo novembre 2020, il processo di digitalizzazione delle prenotazioni Inps sarà completato in tutto lo Stivale: l’obbligo sarà introdotto nell’ultima zona rimasta, quella di Bolzano. Già a partire dal 3 febbraio 2020, la prenotazione sarà obbligatoria nelle sedi del Veneto e di Roma. Il 30 marzo lo diventerà nelle sedi dell’Umbria. Dal 1° aprile 2020, la prenotazione diventerà obbligatoria in tutte le sedi della regione Lazio, così come in quelle di Emilia Romagna (a parte alcune sedi specificate nell’allegato 3 della circolare 8/2020 dell’Inps), Abruzzo, Molise, Valle D’Aosta, nelle province piemontesi di Alessandria, Biella, Novara, Verbano Cussio Ossola (le altre il 4 maggio), nelle province toscane di Arezzo, Livorno e Pistoia (le altre tra l’1 giugno e l’1 settembre) e nella provincia di Taranto (nelle altre province pugliesi tra l’1 giugno e l’1 ottobre).

Reddito di cittadinanza: esonero obblighi connessi, circolare del Ministero

Il 4 maggio sarà la volta di Milano e di regioni come Basilicata, Sardegna e Campania (per le agenzie territoriali di Napoli la scadenza è fissata al 1° ottobre, per quelle del resto della regione il 1° settembre). Il 1° giugno toccherà a Calabria, Marche, Trento e alle agenzie territoriali di Canicattì, Corleone, Nicosia e Misilmeri in Sicilia.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →