Rimborso Trenitalia Coronavirus: come averlo e a chi spetta se non si parte

Pubblicato il 25 Febbraio 2020 alle 15:18 Autore: Daniele Sforza

Rimborso Trenitalia e Italo per viaggi annullati a causa del Coronavirus: ecco come averlo. La procedura da seguire e le indicazioni utili.

Rimborso Trenitalia coronavirus
Rimborso Trenitalia Coronavirus: come averlo e a chi spetta se non si parte

A causa del coronavirus sono state annullate diverse manifestazioni, come ad esempio il Carnevale 2020, e pertanto molte persone hanno dovuto rinunciare ai viaggi e agli spostamenti, nonostante avessero già acquistato i biglietti del treno. Nessun timore, perché Trenitalia e Italo rimborsano i biglietti acquistati se la causa di annullamento del viaggio riguarda il coronavirus. Ecco le indicazioni pubblicate da seguire.

Rimborso Trenitalia per Coronavirus: la procedura

I viaggiatori che hanno acquistato fino al 23 febbraio 2020 un biglietto per Frecce, Intercity, Intercity Notte e Regionale, potranno ricevere il rimborso integrale da Trenitalia relativo a qualsiasi viaggio e indipendentemente dalla tariffa acquistata, nell’eventualità di rinuncia al viaggio per coronavirus. Nella nota si legge che gli acquirenti di tali biglietti riceveranno un bonus elettronico di importo pari al valore del biglietto acquistato, da utilizzare entro un anno dalla data di emissione del bonus. La richiesta andrà presentata entro e non oltre il 1° marzo 2020. Per farlo bisognerà compilare l’apposito web form disponibile sul sito di Trenitalia, oppure recarsi fisicamente presso qualsiasi biglietteria.

Per ciò che concerne il trasporto regionale, il rimborso potrà essere richiesto direttamente in biglietteria, per biglietti acquistati su qualsiasi canale di vendita Trenitalia, con rimborso immediato, con riaccredito sullo strumento di pagamento elettronico o in denaro; oppure compilando il modulo online, dove bisognerà indicare la modalità di erogazione con lo stesso metodo di pagamento usato per l’acquisto e/o con bonus tramite invio di apposita credenziale.

Infine, per i biglietti acquistati tramite call center, sito internet o app mobile, è possibile richiedere il rimborso anche chiamando il call center Trenitalia ai numeri 06 30 00 oppure 892 021.

Rimborso Italo coronavirus: la procedura

Anche Italo ha pubblicato sul proprio sito la procedura per richiedere il rimborso dei biglietti. Per i clienti che rinunciano ai viaggi da realizzarsi entro il 1° marzo 2020 nelle zone interessate dal contagio epidemiologico, le condizioni di rimborso sono le seguenti:

  • Sono rimborsabili i biglietti acquistati fino al 23 febbraio 2020 incluso per viaggi dal 24 febbraio al 1° marzo incluso;
  • Tratte rimborsabili: tutti i viaggi da/per le zone impattate del Nord Italia – restano attualmente escluse Campania (Salerno e Napoli), Lazio (Roma) e Toscana (Firenze).

Per richiedere il rimborso il Cliente, prima dell’orario di partenza, potrà ricevere dei voucher utilizzabili per nuovi acquisti di biglietti riguardanti viaggi da effettuarsi entro il 31 luglio 2020. In questo caso dovrà usare i canali di contatto 06078 o inviare richiesta entro le ore 22 di oggi, martedì 25 febbraio 2020, via mail all’indirizzo e-mail cancellazioni@ntvspa.it: occorrerà indicare il codice biglietto nell’oggetto della mail. L’erogazione del voucher avverrà entro 30 giorni dalla richiesta. Alternativamente il cliente potrà richiedere autonomamente sul sito di Italo il rimborso in base alle proprie condizioni tariffarie di contratto.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →