Tgr Leonardo 16 novembre 2015 sul coronavirus: la fake news sul virus

Pubblicato il 26 Marzo 2020 alle 09:59 Autore: Daniele Sforza

Tgr Leonardo 16 novembre 2015: nel pomeriggio di mercoledì 25 marzo 2020 tutti a cercare quel servizio sul supervirus. Ma che c’entra con il Coronavirus?

Tgr Leonardo 16 novembre 2015 coronavirus
Tgr Leonardo 16 novembre 2015 sul coronavirus: la fake news sul virus

Non pensiamo che il Tgr Leonardo abbia mai avuto così tanto spettatori quanto nel pomeriggio di ieri (seppur in differita di cinque anni), quando un servizio su un supervirus creato in laboratorio dall’uomo ha fatto scalpore ed è stato diffuso soprattutto da personalità politiche come Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Fatto ancora più grave, visto il momento di difficoltà che stiamo vivendo. Anche perché i complottisti, veri serbatoi di fake news e (alcuni) con una carica virale molto potente (in particolar modo sulle persone più deboli) con notizie del genere ci vanno a nozze, soprattutto se proclamate da personalità della politica o dello spettacolo.

Tgr Leonardo 16 novembre 2015: il servizio sul supervirus (che non è il Coronavirus)

L’incriminato servizio del Tgr Leonardo risale al 16 novembre del 2015, quando si parla di un supervirus polmonare creato da un team di ricercatori cinesi per motivi di studio. Un esperimento che “preoccupa tanti scienziati”, che consiste nell’innesto di una proteina presa dai pipistrelli sul virus della Sars ricavato da topi. “Ne esce un supervirus che potrebbe colpire l’uomo. Resta chiuso nei laboratori, serve solo per lo studio, ma è davvero utile creare una minaccia così grande solo per poterla esaminare?” è la domanda del conduttore Daniele Cerrato.

Corona ultime notizie: bollettino morti, contagiati e guariti. Le previsioni

Le smentite dei virologi e degli scienziati

Si tratta, insomma, di un virus creato in laboratorio, in provetta, e non di un virus naturale. “Tranquilli, è naturale al 100% purtroppo”, ha precisato il virologo Roberto Burioni su Twitter. Nonostante faccia impressione, ha precisato il virologo Fabrizio Pregliasco, “possiamo dire che quello che causa Covid-19 non è lo stesso virus dello studio del 2015 e che questo Sars-Cov-2 ha avuto un’origine naturale”. Anche il direttore di Tgr Leonardo Alessandro Casarin ha precisato che il servizio in questione è tratto da una pubblicazione sulla rivista Nature, rivista che qualche giorno fa ha smentito qualsiasi relazione tra il virus creato in provetta e il Covid-19 che è, si ribadisce, naturale.

Picco in settimana? L’analisi dell’Oms

Circa una settimana fa, l’ipotesi che il Coronavirus fosse stato creato in provetta era già stata smentita da uno studio condotto da Kristian Andersen dello Scripps Research Institute di La Jolla: “Confrontando i dati genetici a oggi disponibili per diversi tipi di Coronavirus, possiamo risolutamente determinare che il Sars-CoV-2 si è originato attraverso processi naturali”.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →