Coronavirus Lombardia, ultime notizie: bollettino 27 marzo 2020, parla Fontana

Pubblicato il 27 Marzo 2020 alle 17:12 Autore: Giuseppe Spadaro

Coronavirus Lombardia: il punto nel bollettino quotidiano del presidente della Regione Fontana secondo cui la situazione è in leggero miglioramento.

Duomo di Milano
Coronavirus Lombardia, ultime notizie: bollettino 27 marzo 2020, parla Fontana

La Lombardia è dall’inizio dell’emergenza sanitaria certamente la regione più colpita dal coronavirus. Per numero di contagi e decessi è stata la prima regione italiana a toccare con mano la gravità della situazione. Attilio Fontana, in qualità di presidente della Regione, ogni giorno aggiorna l’opinione pubblica sull’andamento della situazione facendo il punto sulle attività in essere (qui l’aggiornamento di giovedì 26 marzo 2020).

Coronavirus Lombardia, Fontana: riduzione del numero di positivi

Nella conferenza stampa odierna, di venerdì 27 marzo 2020, il primo aspetto che Fontana ha messo in evidenza è che “anche oggi c’è stato un processamento di maggiori tamponi rispetto ai giorni precedenti e si assiste a una riduzione del numero dei positivi. La cosa dimostra che bisogna fare la media di almeno 5 giorni per avere una visione, la visione ci conferma che quello di ieri è stato determinato da situazione assolutamente particolare”. Inoltre ha aggiunto il presidente della regione “sicuramente non sta crescendo la linea di contagi, ma penso stia per iniziare la discesa”.

Fontana: Ospedale fiera farà riferimento al Policlinico

Coronavirus Lombardia – In un passaggio del punto stampa Fontana ha fatto riferimento all’Ospedale di prossima apertura presso la Fiera di Milano. L’apertura è prevista la prossima settimana ed il presidente Fontana ha garantito che “non subirà alcun tipo di rallentamento circa l’inaugurazione. La previsione è che all’inizio della prossima settimana ci sia l’inaugurazione stessa”. Sempre sullo stesso argomento ha aggiunto che oggi la giunta regionale si è riunita per l’approvazione del “provvedimento con cui l’ospedale in fiera a Milano viene accorpato al Policlinico. Diventa insomma una orta di reparto del Policlinico” a cui viene “assegnata la proprietà dei moduli, la ricerca e l’assunzione del personale, la realizzazione degli impianti e la gestione complessiva”.

Fontana: tamponi anche ai monosintomatici

Un altro tema toccato è stato quello dei tamponi che Fontana ha detto viene fatto anche ai monosintomatici. “Noi rispettiamo quelle che sono le regole che ci sono state dettate dall’Iss che con una delibera del proprio comitato tecnico scientifico del 27 febbraio ci aveva detto che i tamponi si dovevano fare esclusivamente ai sintomatici, in un primo momento dovevano essere anche plurisintomatici, dovevano avere quindi due sui tre classici sintomi, adesso basta essere mono-sintomatico, anche chi ha un solo sintomo, o febbre o raffreddore o tosse, può essere essere sottoposta a tampone”.

Coronavirus Lombardia – Infine Fontana ha fatto sapere di aver avuto “un brevissimo colloquio sia con Cajazzo che con Bertolaso, entrambi sono in fase di miglioramento, stabili nel miglioramento. Erano entrambi su di morale, le loro condizioni sono assolutamente sotto controllo e, ripeto, in miglioramento”.

AGGIORNAMENTO PROTEZIONE CIVILE ORE 18 DEL 27 MARZO 2020

Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul territorio nazionale, al momento 66.414 persone risultano positive al virus. Ad oggi, in Italia sono stati 86.498 i casi totali. Nel dettaglio: i casi attualmente positivi sono 23.895 in Lombardia, 9.361 in Emilia-Romagna, 6.648 in Veneto, 6.347 in Piemonte, 2.850 nelle Marche, 3.170 in Toscana, 2.060 in Liguria, 2.013 nel Lazio, 1.292 in Campania, 1.164 nella Provincia autonoma di Trento, 1.236 in Puglia, 1.027 in Friuli Venezia Giulia, 833 nella Provincia autonoma di Bolzano, 1.158 in Sicilia, 925 in Abruzzo, 824 in Umbria, 413 in Valle d’Aosta, 496 in Sardegna, 469 in Calabria, 147 in Basilicata e 86 in Molise. Sono 10.950 le persone guarite. I deceduti sono 9.134, ma questo numero potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Giuseppe Spadaro

Direttore Responsabile di Termometro Politico. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti (Tessera n. 149305) Nato a Barletta, mi sono laureato in Comunicazione Politica e Sociale presso l'Università degli Studi di Milano. Da sempre interessato ai temi sociali e politici ho trasformato la mia passione per la scrittura (e la lettura) nel mio mestiere che coltivo insieme all'amore per il mare e alla musica.
Tutti gli articoli di Giuseppe Spadaro →