Concorsi Agenzia delle Entrate: 2600 posti in arrivo. I bandi

Pubblicato il 19 Giugno 2020 alle 11:21
Aggiornato il: 24 Giugno 2020 alle 23:26
Autore: Guglielmo Sano

L’Agenzia delle Entrate dovrebbe presto far partire la nuova campagna di assunzioni 2020-2022 con lo scopo di effettuare 2.600 nuovi reclutamenti circa

Quiz
Concorsi Agenzia delle Entrate: 2600 posti in arrivo. I bandi

Agenzia delle Entrate: in arrivo alcuni concorsi per il reclutamento di 2.600 unità di personale. Secondo le prime ipotesi potrebbero essere pubblicati due bandi per posti da dirigente e altri tre per ruoli non dirigenziali. Molto probabilmente tra i requisiti ci sarà la laurea, anche se in molti casi dovrebbe comunque bastare il diploma.

Concorso infanzia e primaria 2020: domande al via, ecco come farle

Concorsi Agenzia delle Entrate: data pubblicazione bandi e numero di posti

L’Agenzia delle Entrate dovrebbe presto far partire la nuova campagna di assunzioni 2020-2022; alla fine del biennio, l’ente avrà effettuato 2.600 nuovi reclutamenti a tempo indeterminato per quello che si può capire attualmente. Inoltre, sempre secondo le prime indiscrezioni, dei posti messi a bando, 300 dovrebbero essere da dirigente (divisi in due bandi), i restanti 2.300 saranno invece riservati a laureati in economia e statistica, ingegneria e architettura. D’altra parte, dovrebbero trovare spazio anche i diplomati al geometra (tre bandi distinti). Detto ciò, per quanto attiene alle tempistiche, non è escluso che i bandi siano pubblicati in Gazzetta ufficiale entro il termine dell’estate.

Concorso Ministero Giustizia 2020: 400 posti per direttore. I requisiti

Le prove d’esame

In arrivo nuovi concorsi per il reclutamento di 2.600 nuove unità di personale dell’Agenzia delle Entrate. Ancora non ci sono dettagli esatti relativamente alla tipologia delle prove concorsuali, così come nulla è ancora certo su posti, data di pubblicazione dei bandi in GU e requisiti d’accesso. Tuttavia, basandosi sui precedenti, è possibile ipotizzare che le selezioni, innanzitutto, si articoleranno in due scritti – dunque, un test con quesiti generali, poi un altro dedicato a vagliare le competenze tecniche dei candidati (entrambi a risposta multipla con tutta probabilità). La selezione terminerà con un colloquio orale preceduto da un tirocinio teorico-pratico.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →