Sondaggi elettorali SWG, in recupero sia Pd che Movimento 5 Stelle

Pubblicato il 28 Luglio 2020 alle 17:57 Autore: Gianni Balduzzi

Sondaggi elettorali SWG, il PD e il Movimento 5 Stelle in recupero, la maggioranza di governo guadagna più di un punto in una settimana

sondaggi elettorali sondaggi politici
Sondaggi elettorali SWG, in recupero sia Pd che Movimento 5 Stelle

Dopo una fase negativa che aveva portato i sondaggi elettorali di SWG a vedere il PD più debole di quanto facessero tutti gli altri istituti, questa settimana appare quella del recupero per il partito di Zingaretti, che risale di mezzo punto, rimanendo però sotto il 20% al 19,8%. Si rafforzano anche gli alleati di governo del Movimento 5 Stelle, che guadagnano quattro decimali raggiungendo il 16%. Considerando l’incremento di due decimali di Sinistra/MdP, che arriva al 3,8% e la stabilità al 3% di Italia Viva la maggioranza nel complesso cresce dell’1,1%.

Segno meno invece per la Lega, che perde due decimali andando al 26,3%, e Fratelli d’Italia, che scende dello 0,3% e ora è al 13,9%. Nel centrodestra salgono solo Forza Italia e Cambiamo!. Nel primo caso dello 0,2% l 6,2%, nel secondo di un decimale all’1,3%Tra le altre forze vi è da segnalare il decremento di Azione, che dal 3,3% scende al 3,1%, e di +Europa, che perde lo 0,3% scivolando al 2,1%.Giù, ma solo dello 0,1%, anche i Verdi, all’1,8%

sondaggi elettorali
Fonte: SWG

Sondaggi elettorali SWG, la Lega cresce tra i giovani, ma perde tra le altre fasce d’età

SWG ha anche realizzato delle analisi basate sull’evoluzione dei sondaggi elettorali dei vari partiti tra il 2018 e oggi, rispetto all’area geografica o all’età degli intervistati. Emergono cambiamenti a volte importanti. Per esempio nel caso della Lega si assiste a un calo del sostegno al Sud, dove il partito scende dal 25,1% del 2019 al 13,8% di oggi, probabilmente grazie a un recupero del M5S. E però guadagna consenso tra i più giovani tra cui non era prima forte, tra cui sale, in controtendenza, dal 20,8% al 25,5%. Tra questi diventa più popolare che tra i più anziani, che sembrano molto più disamorati del partito di Salvini. Giovani che invece si mantengono lontani da Fratelli d’Italia, che solo il 2,8% di essi vota. Questo è in contrasto con una crescita diffusa del partito della Meloni, che guadagna moltissimo anche laddove era meno forte, per esempio al Nordovest dove passa dal 3,7% al 13,4%.

Forza Italia invece sempre per gli stessi sondaggi elettorali di SWG diventa ormai marginale al Centro Italia e tra i più giovani, tra cui è sotto il 3%, mentre resiste forse un po’ a sorpresa, al Nordest, sopra il 10%

sondaggi elettorali
Fonte: SWG
sondaggi elettorali
Fonte: SWG
sondaggi elettorali
Fonte: SWG


Il PD cresce nella generazione X, quella di chi ha 40-55 anni, mentre cala tra gli altri, scende al Nord, dove il PD renziano era andato meglio che altrove nel 2018, mentre recupera nelle altre zone. È l’effetto anche del cambio di pelle e dello spostamento a sinistra del partito. 
Il Movimento 5 Stelle prosegue nel proprio indebolimento al Nord, dove ormai è sotto il 10%, mentre rimane stabile tra i giovani e si rafforza di molto tra chi si dice di sinistra. In questo caso cambia l‘abbandono dell’alleanza con la Lega, che ha riportato un elettorato più giovane e progressista ma ha alienato parte di quello anziano

sondaggi elettorali
Fonte: SWG
sondaggi elettorali
Fonte: SWG


I sondaggi elettorali di SWG sono stati realizzati tra il 22 e il 27 luglio su 1200 intervistati con metodo CATI-CAMI-CAWI. 

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →