Bonus ristorante 2020: come funziona col bancomat e quando scatta

Pubblicato il 6 Agosto 2020 alle 13:59 Autore: Daniele Sforza

Si parla ancora di bonus ristorante 2020: ecco come funziona con il bancomat, quando entrerà in vigore e altre informazioni utili finora note.

Bonus ristorante 2020 come funziona
Bonus ristorante 2020: come funziona col bancomat e quando scatta

Tra i numerosi incentivi che il governo introdurrà per aiutare famiglie e imprese dalle conseguenze dolorose sotto il profilo economico post (post?) Covid-19 vi è anche il bonus ristorante 2020. Si tratta di un incentivo economico che spingerà i consumatori a recarsi al ristorante e a poter fruire uno sconto del 20% sul conto finale. Il rimborso potrebbe essere accreditato direttamente su carta o conto corrente, volendo favorire anche i metodi di pagamento tracciabili, anche se si ipotizza la possibilità di installare un’applicazione. La misura fa parte del decreto agosto 2020 che il governo licenzierà a breve, ma finché non c’è il nero su bianco non possiamo ancora parlare di ufficialità, almeno per quanto riguarda i dettagli.

Bonus ristorante 2020: come funziona

L’idea è stata fortemente voluta dai viceministri Laura Castelli (Ministero dell’Economia e delle Finanze) e Stefano Buffagni (Ministero dello Sviluppo Economico) ed è finalizzata ad aiutare un settore come quello della ristorazione messo in ginocchio dalla pandemia e dal relativo lockdown. L’obiettivo è quello di concretizzare la misura tempestivamente, per farla partire il prima possibile: l’incentivo, che ricalca un po’ lo sconto londinese (valido solo per agosto e per alcuni giorni alla settimana come abbiamo scritto in questo articolo), dovrebbe essere valido per l’ultimo quadrimestre 2020, ovvero da settembre a dicembre, nelle strutture aderenti.

Bonus ristorante 2020: aiuterà il settore della ristorazione?

Stando alle stime riferite dal Corriere della Sera, sembra che il bonus ristorante, per il quale è stato stanziato 1 miliardo di euro, possa riguardare circa 166 milioni di pasti, nell’ipotesi di un prezzo medio di 30 euro con rimborso del 20% (6 euro in questo caso). Ma come scrive giustamente Lorenzo Salvia sul quotidiano milanese, occorre vedere se il bonus servirà a spingere i consumatori a recarsi al ristorante (ovvero quelli che al ristorante non ci sarebbero andati) o se aiuterà solo i consumatori a pagare di meno un servizio di cui fruiscono abitualmente, non avendo dunque effetti particolari sul settore. Intanto aspettiamo l’ufficialità della misura, che potrebbe arrivare già la prossima settimana.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →