Data nascita defunto: come trovarla e quando è possibile farlo

Pubblicato il 10 Settembre 2020 alle 12:09 Autore: Claudio Garau
Data nascita defunto: come trovarla e quando è possibile farlo

Data nascita defunto: come trovarla e quando è possibile farlo

Non solo quando una persona è in vita, ma anche dopo la sua morte, i dati ad essa riconducibili possono essere importanti, per varie finalità: ad esempio, per ricostruire il codice fiscale, o per compiere delle visure ipocatastali, con le quali si può scoprire se una persona fisica o una persona giuridica è o era intestataria di beni immobili e identificare la presenza di gravami sugli stessi (come ad es. le ipoteche legali). Qui di seguito vogliamo in particolare fare luce su come individuare la data nascita defunto: esistono diversi modi per ottenere questa informazione. Vediamo quali sono.

Se ti interessa saperne di più sulla vendita auto defunto, come farla e documenti da presentare, clicca qui.

Data di nascita defunto: l’utilità del certificato di morte

Anzitutto, la legge permette all’interessato di rintracciare la data nascita defunto grazie al certificato di morte, emesso dal Comune di ultima residenza della persona scomparsa. Questo certificato di fatto accerta e dimostra l’avvenuto decesso e ha indubbia rilevanza nel campo della successione ereditaria.

Se però non si sa quale sia questo luogo, ed invece si conosce il luogo di nascita del defunto, è ammesso chiedere il citato certificato presso il Comune di nascita. Infatti, le norme in materia prevedono che l’ufficiale di stato civile che di fatto ha prodotto l’atto di morte, debba avvertire il Comune di nascita della notizia del decesso.

Un dettaglio non di poco conto che è che la legge consente ampia libertà per quanto riguarda la domanda del certificato di morte, dato che ogni interessato può farla, indipendentemente dal fatto che sia un familiare o meno ed indipendentemente dai motivi che spingono alla richiesta.

Il codice fiscale per scoprire subito la data di nascita del soggetto deceduto

Se l’interessato a conoscere la data nascita defunto, sa qual è il codice fiscale attribuito al deceduto, ricavare questa data non sarà operazione complicata ed anzi sarà possibile scoprire velocemente quali sono giorno, mese ed anno di nascita. Infatti, dopo le prime sei lettere, che si riferiscono a nome e cognome della persona cui il codice si riferisce, i successivi 4 numeri e una lettera servono ad indicare proprio giorno, mese ed anno di nascita del soggetto deceduto.

In particolare, l’anno di nascita è dato dalle ultime due cifre dell’anno di nascita stesso; il mese è dato da una lettera (A per gennaio; B per febbraio; C per marzo; D per aprile; E per maggio; H per giugno; L per luglio; M per agosto; P per settembre; R per ottobre; S per novembre; T per dicembre); ed infine per sapere qual è il giorno esatto della nascita, semplicemente si utilizzano le due cifre del giorno di nascita (se la cifra è una sola, è anteposto lo zero alla cifra stessa).

Sapere la data attraverso il certificato storico o originario

Come accennato all’inizio, esistono diversi modi per scoprire la data nascita defunto. Un altro di questi è rappresentato dalla domanda del certificato storico di famiglia, oppure di quello originario. Tale richiesta va effettuata presso l’ufficio anagrafe del Comune di nascita. Distinguiamo i due certificati:

  • con il certificato di stato di famiglia storico, si intende la composizione della famiglia della persona, ovvero il defunto, cui si riferisce la domanda, in una determinata data anteriore alla richiesta stessa e indicata dal richiedente. Sarà così possibile venire a conoscenza della data di nascita defunto;
  • con il certificato di stato di famiglia originario, si intende invece la composizione originaria della famiglia della persona defunta, alla data della sua nascita o dell’istituzione della scheda di famiglia. E’ chiara, in questo caso, la differenza con lo stato di famiglia ordinario dato che questo documento attesta una situazione passata, non attuale. Anche con tale certificato sarà certamente possibile risalire alla data nascita defunto.

Se ti interessa saperne di più sul conto corrente dormiente con intestatario defunto, e come prendere i soldi, clicca qui.

Scoprire la data tramite il web

Potrebbe tuttavia succedere che le ricerche presso gli uffici del Comune non diano i risultati sperati. Ebbene, l’interessato a scoprire la data nascita defunto non deve dimenticare che esiste un ulteriore metodo per individuarla. Come? Semplicemente cercando la data su internet, in particolare accedendo – gratis e senza dover avere un account – al portale degli antenati, messo a disposizione dalla Direzione Generale per gli Archivi e dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (MiBACT). Con tale portale, l’interessato potrà esaminare i documenti inclusi negli Archivi di Stato per compiere varie ricerche, tra cui quella della data nascita defunto, ma a patto che di esso si conoscano quanto meno nome e cognome.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU GOOGLE NEWS

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a 
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Claudio Garau

Laureato in Legge presso l'Università degli Studi di Genova e con un background nel settore legale di vari enti e realtà locali. Ha altresì conseguito la qualifica di conciliatore civile. Esperto di tematiche giuridiche legate all'attualità, cura l'area Diritto per Termometro Politico.
    Tutti gli articoli di Claudio Garau →