Modello 730 precompilato: problemi di accesso al sito delle Entrate

Pubblicato il 13 Maggio 2021 alle 11:39 Autore: Claudio Garau
Modello 730 precompilato 2020 già inviato

Modello 730 precompilato: problemi di accesso al sito delle Entrate

In questi ultimi giorni, sul fronte fiscale, tiene banco la notizia relativa alla possibilità di accedere e visionare il modello 730 precompilato nel sito dell’Agenzia delle Entrate. Ciò è consentito dal 10 maggio: gli interessati possono dunque consultare il proprio documento, in forma precompilata per abbattere le lungaggini burocratiche.

Soltanto dal 19 maggio sarà invece possibile modificare ed integrare i dati inclusi della dichiarazione, con la possibilità dell’invio del documento al Fisco. Il punto è che, in considerazione del boom degli accessi al sito web, in questi giorni quest’ultimo ha presentato dei problemi tecnici che hanno impedito agli utenti di poter navigare all’interno di esso. Il sito insomma è risultato irraggiungibile.

Se ti interessa saperne di più sulle novità in arrivo riguardo al decreto Sostegni bis, agevolazioni per i pazienti long covid e nuovi ristori in primis, clicca qui.

Modello 730 precompilato: il perchè del blocco dei servizi

Tutti i contribuenti ben sanno quanto il portale dell’Agenzia delle Entrate sia fondamentale per venire a conoscenza delle ultime novità fiscali e per gestire il loro rapporto con il Fisco. Ecco perchè la notizia dei problemi tecnici al sito in questione non è di certo di secondo piano: se è vero che dal 10 maggio il modello 730 precompilato è visualizzabile e consultabile su schermo, non tutti hanno avuto la possibilità di leggerlo in modo tempestivo.

Il sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate è insomma andato in tilt, e – a ben vedere – non si tratta della prima volta. Agli utenti non è stato possibile fare il login al sito, in modo da poter entrare nella propria area personale e navigare liberamente. Evidentemente, un troppo alto numero di utenti hanno tentato di fare accesso al sito nell’identica fascia oraria, di fatto bloccando tutte le funzioni del sito.

Nessun attacco hacker, pertanto, contrariamente a quanto ipotizzato da alcuni; ma soltanto un numero di accessi contemporanei tali da mettere in crisi i server. Anche se al momento la situazione pare in corso di miglioramento, è assai probabile che anche nei prossimi giorni gli utenti possano riscontrare problemi nel sito. Se non un vero e proprio blocco di tutto il sito, quanto meno dei rallentamenti temporanei della piattaforma web.

730 precompilato: quali sono le modalità d’accesso?

Per completezza, ricordiamo di seguito quali sono le modalità di accesso al modello 730 precompilato. Ciò può avvenire se l’utente si servirà delle credenziali che seguono:

  • Carta Nazionale dei Servizi;
  • Spid;
  • PIN Inps, se ancora valido;
  • PIN Fisconline / Entratel;
  • Carta d’identità elettronica.

Se ti interessa saperne di più sulle detrazioni fiscali 2021, cosa sono e che cosa si può scaricare, clicca qui.

In verità, l’utente non deve fare per forza tutto da solo. Infatti, l’accesso al modello 730 precompilato potrà essere svolto anche con l’assistenza di un CAF, di un intermediario del contribuente con delega ad hoc e dal sostituto d’imposta dell’utente, se quest’ultimo prevede servizio di assistenza fiscale.

Concludendo, anche in caso di eventuali rallentamenti, malfunzionamenti o blocchi, il contribuente può stare tuttavia tranquillo: infatti, sarà possibile inviare il modello 730 precompilato 2021 a partire dal 19 maggio. Non solo: sempre da questa data, gli utenti potranno modificare o integrare gli elementi inclusi nel proprio modello 730 precompilato. Invece, nel caso nel quale non vi siano modifiche da fare o errori da correggere, gli utenti potranno accettare il documento già precompilato.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU GOOGLE NEWS

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a 
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Claudio Garau

Laureato in Legge presso l'Università degli Studi di Genova e con un background nel settore legale di vari enti e realtà locali. Ha altresì conseguito la qualifica di conciliatore civile. Esperto di tematiche giuridiche legate all'attualità, cura l'area Diritto per Termometro Politico.
    Tutti gli articoli di Claudio Garau →