Concorsi pubblici: assunzioni scuola, il piano definito dal Decreto Sostegni Bis

Pubblicato il 24 Maggio 2021 alle 11:05 Autore: Guglielmo Sano
Concorsi pubblici: assunzioni scuola, il piano definito dal Decreto Sostegni Bis

Concorsi pubblici: assunzioni scuola, il piano definito dal Decreto Sostegni Bis

Concorsi pubblici: tra i punti del Decreto Sostegni Bis anche un maxi-piano assunzioni per la scuola. Verso l’immissione in ruolo di circa 70mila docenti grazie a una nuova sanatoria per i precari e un concorso flash per la cattedre STEM. Obiettivo: coprire le 100mila cattedre che potrebbero essere scoperte il prossimo settembre.

Concorsi pubblici: piano assunzioni scuola del Sostegni bis

Concorsi pubblici: Nel Decreto Sostegni Bis ha trovato spazio anche un maxi-piano di assunzioni riguardante la scuola. L’obiettivo è quello di scongiurare l’annoso problema delle cattedre scoperte a inizio anno scolastico: potrebbero essere 100mila il prossimo settembre. Il Governo Draghi tenta di risolvere il problema agendo su due binari: da una parte la stabilizzazione di oltre 18mila precari, dall’altra, un mini-concorso dedicato alle materie tecnico-scientifiche con in palio 3mila posti almeno.

Queste due iniziative si aggiungeranno all’assunzione dei precari attualmente inseriti nelle Graduatorie ad esaurimento, quindi, nell’assunzione di quelli nelle Graduatorie di merito stilate a seguito dei concorsi degli ultimi anni. Si parla di 22.500 professori precari nel complesso. Infine, si dovrebbe procedere all’immissione a ruolo dei 26.500 vincitori del concorso straordinario per medie e superiori.

Come funzioneranno mini-sanatoria e concorso flash

Concorsi pubblici: per le cattedre, sia comuni che su sostegno, ancora vacanti a seguito di queste operazioni si procedere all’assunzione dei docenti nelle Graduatorie di prima fascia con almeno 3 anni di servizio negli ultimi 10. Si attiverà un corso-concorso in questo caso: un anno di formazione e poi esame di fronte a una commissione esterna. Se si supera scatta l’assunzione a tempo indeterminato: potrebbero riguardare oltre 11mila docenti di sostegno e 7.500 su posto comune.

Ancora poco si sa sul concorso con 3mila cattedre di materie tecnico scientifiche ma, appunto, dovrebbe essere articolato con una procedura molto rapida: prova scritta, prova orale e poi graduatoria. Il tutto dovrebbe portare al completamento degli organici entro il 31 agosto: di solito non avviene prima di metà-dine settembre.

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →