Zona bianca per 3 regioni: quali saranno le prossime ad arrivarci e regole

Pubblicato il 31 Maggio 2021 alle 10:16 Autore: Guglielmo Sano
Zona bianca per 3 regioni: quali saranno le prossime ad arrivarci e regole

Zona bianca per 3 regioni: quali saranno le prossime ad arrivarci e regole

Zona bianca per 3 regioni a partire dal 31 maggio. Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna approdano alla fascia di rischio epidemiologico molto basso. Da chi verranno raggiunte, se l’epidemia continuerà a rallentare dalla prossima settimana?

Zona bianca: per Friuli, Molise e Sardegna

L’Italia da qualche settimana è tutta in zona gialla, presto potrebbe diventare tutta zona bianca. Da oggi lunedì 31 maggio 2021 passano nella fascia di rischio più bassa 3 regioni: Friuli, Molise e Sardegna (l’unica che già aveva sperimentato il colore bianco negli scorsi mesi). Se l’andamento dell’epidemia continuerà a mantenere questi ritmi, queste 3 regioni verranno raggiunte in bianca, a partire da lunedì 7 giugno, da Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia, Umbria e Provincia Autonoma di Trento.

È presto per dire chi si aggiungerà al novero delle regioni in zona bianca dal 14 giugno, invece. D’altra parte, gli esperti ritengono che già per giorno 21 giugno, come si diceva, tutto il paese potrebbe approdare alla fascia che prevede le restrizioni meno rigide (in pratica, solo distanziamento e mascherine, un po’ come la scorsa estate).

Quali restrizioni sono previste?

Infatti, se per le regioni in zona gialla è tuttora previsto il coprifuoco dalle 23 alle 5, in zona bianca la circolazione può riprendere liberamente. Da precisare, però, che la stringente misura anti-contagio è prossima all’eliminazione definitiva anche in zona gialla: dal 7 giugno inizierà non più alle 23 ma alle 24 e dal 21 giugno sarà eliminata del tutto anche nelle regioni gialle. Detto ciò, in zona bianca resta l’obbligo di mantenere il distanziamento interpersonale di sicurezza così come l’obbligo di indossare la mascherina al chiuso e tutte le volte in cui questo viene a mancare all’aperto.

A differenza della scorsa estate, però, per partecipare a eventi come i ricevimenti a seguito di matrimoni, comunioni o battesimi servirà munirsi del cosiddetto Green pass (certificato di completamento del ciclo vaccinale, guarigione dal Covid o risultato negativo al test del tampone). Non è necessario il Green pass per spostarsi tra regioni in zona gialla e zona bianca.

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →