Test salivari: si potrà rilasciare il Green pass. Slitta di 3 mesi la scadenza

Pubblicato il 2 Settembre 2021 alle 09:37 Autore: Guglielmo Sano
Test salivari: si potrà rilasciare il Green pass. Slitta la scadenza del certificato

Test salivari: si potrà rilasciare il Green pass. Slitta di 3 mesi la scadenza

Importanti novità in arrivo sul fronte Green pass dalla Commissione Affari sociali della Camera. Slitta di tre mesi la scadenza del certificato: potrà essere ottenuto anche a seguito di test salivari. Infine, il documento non sarà richiesto agli under 12 per partecipare a matrimoni e cerimonie simili.

Test salivari molecolari: si potrà rilasciare il Green pass

Novità in arrivo sul fronte Green pass: la commissione Affari sociali della Camera è chiamata a votare su diverse norme contenute in un emendamento al decreto – approvato il 23 luglio – che ha esteso l’impiego del certificato a diverse situazioni quotidiane (ristoranti al chiuso, palestre, cinema etc…). Vista la sostanziale convergenza delle forze di maggioranza sul tema, verrà aumentata la durata del documento che, quindi, passerà da 9 mesi a un anno (12 mesi, 3 mesi in più) non solo per chi ha completato il ciclo vaccinale ma anche per i guariti dal Covid. L’ufficialità dovrebbe arrivare dopo un passaggio in aula previsto per martedì 6 settembre.

Slitta a un anno scadenza del certificato

Le novità che dovrebbero arrivare al termine della votazione non sono terminate. Anche qui c’è accordo in seno alla maggioranza, il Green pass potrà essere rilasciato anche a seguito di esito negativo non solo del test del tampone naso o oro-faringeo (molecolare o rapido) ma anche dei test salivari (ma esclusivamente se svolti con modalità “molecolare”). I test salivari sono molto più semplici da usare: in breve, basta un campione di saliva per verificare la presenza del coronavirus nell’organismo.

Il certificato rilasciato a seguito di test salivare con esito negativo avrà durata 48 ore, proprio come nel caso del tampone rapido o molecolare. Infine, con la votazione della Commissione sarà prevista la non obbligatorietà del Green pass per gli Under 12 che partecipano a matrimoni e altre cerimonie simili: l’esenzione è prevista attualmente solo per gli under 6 nelle attività del comparto wedding (e solo per feste con meno di 60 partecipanti), con la modifica si allineano le regole a quelle in vigore per gli altri settori.

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →