Obbligo vaccino: multe per chi non lo rispetta. Ecco in quali paesi

Pubblicato il 2 Dicembre 2021 alle 08:30
Aggiornato il: 6 Dicembre 2021 alle 11:04
Autore: Guglielmo Sano
No Vax: in quali regioni ci sono più Over 50 non vaccinati? Sicilia in testa

Obbligo vaccino: multe per chi non lo rispetta. Ecco in quali paesi

Obbligo vaccino: diversi paesi europei stanno mettendo in campo un ulteriore irrigidimento delle già stringenti misure previste per chi ancora non si è immunizzato contro il Sars Cov 2. L’esempio della Grecia potrebbe essere seguito a stretto giro anche da Austria e Germania.

Obbligo vaccino: multe “mensili” per chi non lo rispetta in Grecia

Obbligo vaccino: in diversi paesi europei sembra non essere più un tabù. Il primo paese Ue a muoversi in questa direzione la Grecia anche se solo per una ben precisa fascia della popolazione: nello specifico, dal 16 gennaio in poi gli ellenici con più di 60 anni che non avranno ottemperato alla disposizione di immunizzarsi contro il Sars Cov 2 incorreranno in una multa di importo pari a 100 euro “mensili”.

In pratica, la cifra si dovrà pagare per ciascun mese in cui si continua a rifiutare la somministrazione). Il Premier ellenico Mitsotakis ha sottolineato che si può parlare di una “tassa sanitaria” in quanto le risorse provenienti dal sanzionamento di chi ha scelto di non vaccinarsi andranno a finanziare direttamente il sistema sanitario nazionale.

Multe salate in Austria, presto decisione anche in Germania

Obbligo vaccinale: a meno di sorprese dell’ultimo minuto, in Austria dovrebbe essere previsto a partire dall’1 febbraio 2022. La volontà del governo di Vienna di tirare dritto sulla discussa iniziativa è stata annunciata contestualmente all’imposizione di un nuovo lockdown generale nelle scorse settimane (dopo che una serrata riservata solo ai non vaccinati si è rivelata insufficiente ad arginare la quarta ondata di contagi nel paese).

Dovrebbe essere prevista anche una multa per tutti gli over 14 (sopra i 14 e fino al compimento dei 18 anni non servirà più il consenso dei genitori per vaccinarsi, escluse le donne in gravidanza, chi è guarito dal Covid da meno di 180 giorni o chi per motivi medici non può vaccinarsi) che non si metteranno in regola, potrebbe aggirarsi intorno ai 3.600 euro ed arrivare fino ai 7.200 euro nel caso di prolungata inottemperanza. Le ultime indiscrezioni relative al lancio della norma riferiscono di una sanzione pari a 600 euro ogni tre mesi (quando verrà inviata un nuovo invito a vaccinarsi: se questo non sarà accettato scatterà un’altra multa da 600 euro, se non viene pagata entro i termini previsti sarà aggiunta una mora che porterà l’importo a 3.600 euro).

Entro dicembre potrebbe seguire l’esempio austriaco anche la Germania: stando agli ultimi interventi del Cancelliere – al momento solo in pectoreOlaf Scholz l’operazione dovrebbe partire a inizio febbraio o a inizio marzo.

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →