Mascherine Ffp2: quali sono e a cosa stare attenti quando si comprano

Pubblicato il 30 Dicembre 2021 alle 08:00 Autore: Guglielmo Sano
Mascherine Ffp2: quali sono e a cosa stare attenti quando si comprano

Mascherine Ffp2: quali sono e a cosa stare attenti quando si comprano

Mascherine Ffp2: indossare la mascherina è obbligatorio anche all’aperto dal 25 dicembre per effetto dell’ultimo Decreto Covid licenziato dal Governo Draghi, in alcuni luoghi al chiuso però non basta quella chirurgica ma appunto la Ffp2. Molti italiani le stanno acquistando per la prima volta: a cosa stare attenti per non sbagliare.

Mascherine Ffp2: obbligatorie in alcuni luoghi chiusi da Natale

Per effetto dell’ultimo Decreto Covid licenziato dal Governo Draghi dal 25 dicembre 2021 è obbligatorio indossare la mascherina all’aperto su tutto il territorio nazionale (prima dell’entrata in vigore del provvedimento la restrizione veniva attivata con il passaggio in zona gialla e chiaramente soltanto nella regione che cambiava colore). Basta anche quella chirurgica mentre l’obbligo in alcuni luoghi chiusi (sui mezzi del trasporto pubblico per esempio) dispone di indossare le mascherine Ffp2.

Le mascherine Ffp2 offrono una superficie filtrante più ampia rispetto a quelle chirurgiche (in pratica coprono bocca e naso da tutti lati quando quelle chirurgiche comunque sono aperte lateralmente). Sono fatte anche di un materiale più spesso e fitto rispetto alle chirurgiche: in breve, permette il passaggio all’interno dell’organismo, tramite la respirazione ovviamente, una quantità minore di particelle (ma non di ossigeno) rispetto a queste ultime.

A cosa stare attenti quando si comprano?

Le mascherine Ffp2 così come quelle ancora più filtranti Ffp3 sono sempre più diffuse dall’inizio dell’epidemia: tuttavia, molti italiani hanno finora utilizzato quelle chirurgiche se non quelle di comunità (cioè realizzate con semplice tessuto), dunque, le stanno acquistando per la prima volta. Quando si comprano bisogna fare attenzione a una serie di dettagli così da evitare prodotti contraffatti: innanzitutto, la presenza marchio CE sulla confezione e poi quella di un codice di 4 cifre (si può inserire in un format online sul sito della Commissione Europea per verificare che i dispostivi siano a norma).

Detto ciò, se il prezzo delle mascherine chirurgiche è ormai calmierato da un anno e mezzo (60 centesimi ciascuna), non è stato ancora stabilito un costo massimo per quelle Ffp2 (anche se con il prossimo Decreto Covid anche per queste entrerà in vigore la calmierazione). Come ci si aspettava insieme all’obbligo sono lievitati anche i prezzi: in alcune farmacie o nei supermercati arrivano a costare anche 3 euro ciascuna. Ai consumatori sicuramente conviene cercare qualche occasione online: nei maggiori portali di e-commerce è possibile acquistare dei pacchi da 20, 30, 50 mascherine Ffp2 a circa 25-40 euro (tra gli 80 centesimi e 1,20 euro ciascuna).  

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →