Dad scuola: come funzionerà il ritorno in classe? Le proposte

Pubblicato il 4 Gennaio 2022 alle 08:30 Autore: Guglielmo Sano
Dad scuola: come funzionerà il ritorno in classe? Le proposte

Dad scuola: come funzionerà il ritorno in classe? Le proposte

Dad scuola: in arrivo un rimodellamento delle regole anti-contagio in vista del ritorno in classe. Ancora in corso la discussione sulle modalità di attivazione della didattica a distanza: le regioni puntano ad evitarla sempre di più.

Dad scuola: le Regioni vogliono evitarla sempre di più

Dad scuola: pressing delle Regioni sul Governo sulle modalità di attivazione della Didattica a distanza in vista del ritorno in classe dopo la pausa natalizia (previsto tra il 7 e il 10 gennaio a seconda della regione). Attualmente la Dad scatta per tutta la classe in caso di due positivi per gli studenti tra i 6 e i 12 anni di età e con almeno 3 positivi in classe per quelli con più di 12 anni.

I governatori vorrebbero evitare sempre di più il ricorso allo strumento considerando anche l’avanzamento della campagna vaccinale non solo tra gli over 12 fino a 19 anni (immunizzato circa l’80% della categoria) ma anche tra gli scolari in età pediatrica (al momento, è stato immunizzato poco meno del 10% dei minori con età compresa tra 5 e 11 anni).

Quindi, hanno proposto all’esecutivo una modifica al regolamento incentrata sulla distinzione tra studenti vaccinati e non. Nonostante sia stata giudicata da più parti “discriminatoria” (anche da esponenti di spicco del Miur), l’opzione dovrebbe essere discussa già nel prossimo Consiglio dei Ministri previsto per il 5 gennaio.

Distinzione tra studenti vaccinati e non

Dad scuola: entrando nel dettaglio della proposta avanzata dai Governatori, si vorrebbe prevedere – dalle elementari in poi – nel caso di una classe dove vengono individuati almeno due studenti positivi soltanto un periodo di auto-sorveglianza (monitoraggio riguardante la comparsa dei sintomi senza limitazioni al comportamento) di 5 giorni per tutti gli altri studenti che abbiano completato il ciclo vaccinale.

Per gli studenti non vaccinati, invece, sarebbe prevista una quarantena di 10 giorni (continuerebbero a seguire in modalità a distanza) con la necessità di sottoporsi a un test del tampone al termine di questo periodo per tornare in classe. Nessuna modifica è stata prevista per scuole materne e asili nido: in pratica, la quarantena scatterebbe insieme alla Dad anche con solo un alunno positivo.

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →