Super Green pass lavoro e mezzi pubblici: il calendario degli obblighi

Pubblicato il 10 Gennaio 2022 alle 08:30 Autore: Guglielmo Sano
Super Green pass lavoro e mezzi pubblici: il calendario degli obblighi

Super Green pass lavoro e mezzi pubblici: il calendario degli obblighi

Super Green pass lavoro e mezzi pubblici: a partire da quando scatterà l’ulteriore estensione all’obbligo di munirsi del certificato “rafforzato” per quanto riguarda i luoghi di lavoro e i mezzi del trasporto pubblico locale. Un calendario con le date da tenere a mente.

Super Green pass lavoro e mezzi pubblici: attenzione alla scadenza del 15 febbraio

Super Green pass lavoro e mezzi pubblici: a partire dall’8 gennaio 2022 è entrato in vigore l’obbligo vaccinale per gli Over 50, controlli e sanzioni scatteranno a partire dall’1 febbraio. La restrizione si fa ancora più stringente per chi con più di 50 anni dovrà recarsi a lavoro: in questo caso la data spartiacque è quella del 15 febbraio 2022.

In pratica, viene lasciato per adeguarsi il periodo che trascorre tra somministrazione della prima dose e il rilascio del documento: 14 giorni. Sanzioni tra i 600 e i 1.500 euro per chi viene trovato sguarnito del certificato “rafforzato” al lavoro. Inoltre, per chi si assenta perché senza Super Pass scatta la sospensione dello stipendio.

Il calendario degli obblighi

Super Green pass lavoro e mezzi pubblici: l’obbligo vaccinale per gli Over 50 che abbiano un impiego o meno si va a sommare all’estensione all’obbligo di munirsi del certificato prevista con due Decreti licenziati nel periodo natalizio. In base a tali provvedimenti, dal 10 gennaio 2022 bisognerà munirsi del Super pass per utilizzare tutti i mezzi del trasporto pubblico, per usufruire dei servizi di ristorazione all’aperto, per fare ingresso in musei, piscine, palestre, campi sportivi (anche all’aperto), centri termali, parchi divertimento, alberghi, sale gioco ma anche per partecipare a feste a seguito di cerimonie religiose o civili.

Dal 20 gennaio 2022, invece, bisognerà essere muniti almeno del Green pass “base” (ottenibile anche con tampone negativo) per usufruire dei servizi di barbieri, parrucchieri e centri estetici. Infine, a partire dall’1 febbraio Pass “base” necessario anche per entrare in uffici pubblici, posta, banca e in tutti i tipi di negozi (ma non in supermercati e farmacie).

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →