Regole zona arancione: cosa cambia rispetto alla zona gialla?

Pubblicato il 13 Gennaio 2022 alle 08:00 Autore: Guglielmo Sano
Regole zona arancione: cosa cambia rispetto alla zona gialla?

Regole zona arancione: cosa cambia rispetto alla zona gialla?

Regole zona arancione: altre regioni verso il cambio di colore. Le disposizioni anti-contagio al momento risultano praticamente identiche tra zona bianca e zona gialla mentre sono previste restrizioni ancora più rigide in caso di attivazione della fascia di rischio epidemiologico medio-alto.

Piemonte, Liguria e Sicilia verso il passaggio

Regole zona arancione: I dati del monitoraggio Iss di giovedì 13 gennaio saranno decisivi per decretare il passaggio in arancione di Piemonte, Liguria, Sicilia (ma potrebbero aggiungersi a queste Friuli Venezia Giulia, Marche, Valle D’Aosta) a partire dal lunedì successivo, 17 gennaio 2022. La Liguria è la regione con il più alto tasso di posti occupati in reparto ordinario, più del 36% (poco sopra il 20% in terapia intensiva), anche la Sicilia ha quasi superato la soglia dei ricoveri in reparto ordinario, è ancora sotto il 20% quella relativa l’occupazione dei posti letto in terapia intensiva.

In Piemonte superata abbondantemente la soglia fissata al 20% relativamente all’occupazione dei reparti di area critica, manca pochissimo per giungere al 30% per quanto riguarda l’occupazione dei reparti ordinari. In Friuli al 27% i posti occupati in reparti ordinario, oltre il 21% quelli occupati in rianimazione. Nelle Marche occupati intorno al 25-26% sia i reparti critici che quelli non critici. Particolare il caso della Valle D’Aosta con il tasso di occupazione dei reparti ordinari di fatto da zona rossa (oltre il 45%): sono intorno al 15%, invece, i ricoveri in terapia intensiva.

Regole arancione: cosa cambia rispetto alla zona gialla?

Regole zona arancione: se, sempre in base ai numeri del prossimo monitoraggio Iss, venisse confermato anche il passaggio in zona gialla di Umbria e Campania (rispettivamente oltre il 29% e il 23% i posti occupati in area non critica ma per entrambe intorno al 10% quelli occupati in terapia intensiva), resterebbero solo 4 le regioni in zona bianca da lunedì 17 gennaio: Molise, Basilicata, Puglia e Sardegna.

Detto questo, da sottolineare che al momento vigono le stesse disposizioni anti-contagio in zona bianca e in zona gialla. Le restrizioni d’altra parte non differiscono di molto in zona arancione anche se in questa fascia di rischio il Super Green pass diventa necessario anche per accedere ai negozi dei centri commerciali nei giorni festivi e pre-festivi (fanno eccezione alimentari, farmacie, edicole, librerie e tabacchi). Inoltre, nelle regioni “arancioni” non è possibile superare i confini del proprio comune se non per motivi urgenti e improrogabili (in tal caso bisogna usare l’autocertificazione).

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →