Concorso Assistenti Parlamentari 2024: 100 posti a tempo indeterminato e ottimo stipendio

Pubblicato il 29 Gennaio 2024 alle 18:23 Autore: Claudio Garau

Un nuovo concorso Assistenti Parlamentari è attivo e prevede l’assunzione di un centinaio di nuove figure. Cosa sapere a riguardo.

Concorsi pubblici

Una nuova opportunità di lavoro nel pubblico impiego, con impegno full time e contratto a tempo indeterminato, è riservata a coloro che si cimenteranno nel nuovo concorso pubblico per Assistenti Parlamentari.

Di seguito vedremo in breve le informazioni chiave per partecipare, invitando comunque a visionare il testo completo del bando per tutte le informazioni di dettaglio. Stando a quanto indicato dal sito web ufficiale del Senato, lo stipendio all’ingresso per la posizione di Assistente Parlamentare è pari a 33.804 euro l’anno.

Ecco perché si tratta sicuramente di una selezione assai interessante.

Concorso 100 Assistenti Parlamentari: i requisiti di partecipazione e il titolo di studio

Sul piano dei requisiti per concorrere insieme agli altri candidati e candidate, non vi sono variazioni di rilievo rispetto alla generalità delle selezioni pubbliche. Occorre infatti oltre alla cittadinanza , l’idoneità fisica alle mansioni (che sarà valutata nel corso della selezione), il pieno godimento dei diritti civili e politici e l’assenza di situazioni di incompatibilità con il ruolo di Assistenti Parlamentari (ad es. sentenza definitiva di condanna per reato).

Attenzione però in quanto, per questa selezione. c’è un limite di età: i candidati non potranno infatti aver più di 40 anni, anche se il personale di ruolo dipendente della Camera dei deputati è esonerato dal rispetto di questa condizione.

Per quanto riguarda il titolo di studio, basta il diploma di scuola secondaria di secondo grado.

Caratteristiche delle prove concorso Assistenti Parlamentari

Gli aspiranti Assistenti dovranno sostenere più step di selezione, ovvero una prova preselettiva sulla comprensione verbale e il ragionamento verbale e su argomenti quali ad es. le norme attinenti alla sicurezza nei luoghi di lavoro. Prevista anche la valutazione della lingua inglese. Detta prova sarà formata da 60 quesiti a risposta multipla.

A seguire vi sarà la prova scritta, ovvero un questionario con domande a risposta aperta su temi di diritto costituzionale e storia, sicurezza nei luoghi di lavoro, primo soccorso e non solo.

Infine la prova orale verterà sul diritto costituzionale e la storia d’Italia dal 1861 ad oggi e sulle conoscenze degli elementi di cerimoniale nazionale e internazionale. Al contempo saranno valutate le competenze informatiche del singolo candidato o candidata. Altresì prevista una prova orale facoltativa sull’accertamento della conoscenza di altre lingue, per aumentare il punteggio in graduatoria.

Come fare domanda concorso Assistenti Parlamentari?

Per effettuare la propria candidatura per il ruolo presso la Camera dei deputati è obbligatorio servirsi della procedura online della piattaforma della Camera. Per ultimare l’iter è necessario possedere un’identità digitale (Spid, Cie, Csn) e una PEC intestata.

Come per altre selezioni, il candidato o la candidata dovrà altresì versare un contributo di segreteria pari a 10 euro tramite il sistema PagoPa. Per candidarsi c’è tempo fino alle ore 18:00 del 26 febbraio prossimo.

Ulteriori informazioni nel testo del bando.

L'autore: Claudio Garau

Laureato in Legge presso l'Università degli Studi di Genova e con un background nel settore legale di vari enti e realtà locali. Ha altresì conseguito la qualifica di conciliatore civile. Esperto di tematiche giuridiche legate all'attualità, cura l'area Diritto per Termometro Politico.
    Tutti gli articoli di Claudio Garau →