articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Fact checking Pagella Politica Alemanno e il numero di turisti a Roma

Un manifesto elettorale di Gianni Alemanno dice: “In 5 anni, +25% turisti”. Pagella Politica ha effettuato il fact checking e si è espressa con un “C’eri quasi”.

[ad]Continua il lavoro di fact-checking dei cartelloni elettorali di Alemanno. Fra i tanti traguardi che il sindaco ritiene di aver raggiunto nei cinque anni del suo governo, vi è quello relativo all’aumento del numero di turisti a Roma. Vediamo se ha ragione.

Per verificare quanto detto dal sindaco, ci affidiamo all’Ente Bilaterale per il Turismo della Regione Lazio (Ebtl), che ogni anno stila un rapporto sulla crescita o la decrescita dei flussi turistici a Roma. Come sempre ricordiamo che il mandato di Alemanno, iniziato nel 2008, terminerà nel 2013: per questo motivo i dati che analizzeremo sono quelli del quinquennio 2008-2012.

Specifichiamo che i dati che utilizzeremo – che il rapporto raccoglie per ogni anno – sono quelli degli arrivi e delle presenze complessive nella capitale. Per arrivi si intende il numero di clienti, italiani e stranieri, ospitati negli esercizi ricettivi nel periodo considerato, mentre per presenze si vuole indicare il numero delle notti trascorse dai clienti negli esercizi ricettivi.

dati Ebtl per il turismo a Roma nel 2008, ci dicono che gli arrivi complessivi di italiani e stranieri negli esercizi alberghieri di Roma Capitale sono stati 7.899.560, con un numero di presenze complessive pari a 19.126.767 unità.

Passando ai dati Ebtl del 2012, si nota un cospicuo aumento del numero di turisti a Roma, ben evidenziato nel grafico sottostante. Per quanto riguarda gli arrivi, il totalizzatore arriva a ben 9.720.505 unità, per un aumento del 23%. Le presenze complessive sono state 22.962.129, registrando una crescita del 20%. Particolarmente interessante è vedere la ripartizione dei dati fra visitatori italiani e quelli stranieri. I numeri mostrano un notevole aumento del turismo straniero nei 5 anni analizzati sia negli arrivi che nelle presenze: infatti si coglie un +24,7% degli arrivi, rispetto al +20,4% di quello italiano e un +21,5% delle presenze complessive, di fronte al +16,6% dei turisti italiani.

Gianni Alemanno giustamente sottolinea la forte leadership di Roma come capitale del turismo; utilizzando, però, dati non del tutto corretti guadagna un “C’eri quasi” da Pagella Politica.

P.S.: per ulteriori conferme, abbiamo fatto un viaggio su Open Data Roma, e consultato il “Riepilogo sintetico degli arrivi e presenze negli alberghi secondo la nazionalità a Roma (anni 2008-2012)“. I numeri e dati ritrovati confermano quanto riportato in questo articolo.

Se vuoi leggere tutti i fact checking sulle dichiarazioni di Alemanno visita il suo profilo sul sito di Pagella Politica.

 

ultima modifica: martedì, 7 Maggio 2013