•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 11 ottobre, 2013

articolo scritto da:

Cicchitto “Alfano capo, altrimenti meglio scissione con Forza Italia”

centrodestra scontro toti cicchitto

(11/10/2013) Niente guerra tra correnti. Serve unità d’intenti per andare avanti. E per farlo bisogna avere due linee guida nelle persone di Silvio Berlusconi e Angelino Alfano. E’ questo in sintesi il messaggio scritto da Fabrizio Cicchitto e pubblicato sulle colonne di Libero. “La nostra soluzione politica non può risolversi nel fare del Pdl una sorta di gigantesco ring caratterizzato da una conflittualità permanente ma l’ipotesi unitaria deve fondarsi esplicitamente sulla scelta interconnessa di due personalità quali quella di Silvio Berlusconi e quella di Angelino Alfano”.  Per il deputato del Pdl, la frattura interna al primo partito del centrodestra ha radici lontane. Precisamente dallo strappo di Fini. Nell’ultimo periodo il divario e le diffidenze tra i due schieramenti, moderati e falchi, sono aumentate anche a causa dell’attacco giudiziario contro Berlusconi che “è ripreso durante il governo Letta”. La risposta alla deriva giudiziaria da parte dei falchi è stata “di tipo radicale ed estremista” e “ha fatto solo danni al centrodestra e allo stesso Berlusconi” spiega Cicchitto. L’esponente del Pdl analizza poi la situazione politica del leader Pdl. “Bisogna fare di necessità, virtù”. “Berlusconi deve esplicitamente affermare che Alfano è il suo successore per ciò che riguarda le future partite elettorali-istituzionali e tacitare le contestazioni interne”.

cicchito chiede le ferie

“Alfano – aggiunge Cicchitto – dovrebbe sommare insieme le cariche di segretario del partito e di vicepresidente del Consiglio puntando a far durare il governo fino al 2015. Questa scelta, poi, potrebbe anche essere convalidata anche dalle primarie”. Se ciò non fosse possibile, avverte Cicchitto, “meglio allora una separazione consensuale in due partiti: il Pdl, più moderato, e Forza Italia, più movimentista e conflittuale. I due partiti potrebbero essere collegati da un patto federativo e da un comune riferimento a Berlusconi che dovrebbe trovare nelle condizioni assai difficili che si profilano, un ruolo di alto profilo, di natura carismatica e comunicativa”.

Girandola di incontri a Palazzo Grazioli – Oggi Berlusconi, dopo aver incontrato Raffaele Fitto ieri, ha aperto un nuovo ciclo di incontri per sondare e capire le intenzioni dei suoi parlamentari e dei suoi alleati. Il Cavaliere ha ricevuto, oltre agli europarlamentari Pdl, anche i leader di Fratelli D’Italia, Ignazio La Russa, Giorgia Meloni e Guido Crosetto. Nel pomeriggio è atteso l’incontro con Angelino Alfano

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: