Monti avvisa Letta “Faccia firmare contratto di coalizione o noi andiamo via”

Pubblicato il 14 Ottobre 2013 alle 18:12 Autore: Redazione
Italicum per Monti e un regalo immenso a Berlusconi

Mario Monti torna a proporre il contratto di coalizione ad Enrico Letta da far firmare a Pd e Pdl. “Anche in Germania stanno approntando un contratto di coalizione il cui obiettivo è arrivare allo smantellamento di privilegi e rendite ed abbattere i fortini. Abbiamo una marcata avversione – scrive l’ex premier – per una visione morbida della grande coalizione”. Il contratto, nelle intenzioni di Monti, vincolerebbe il governo ad un preciso cronoprogramma che i partiti firmatari sarebbero tenuti a rispettare ed onorare.

Mario Monti

“Noi siamo disponibili a collaborare con Te e con la presidenza del Consiglio affinchè – scrive il leader di Scelta Civica – il Governo e la maggioranza possano accrescere la convergenza di intenti e lo slancio nell’azione”. Monti sottolinea come lo scopo del contratto di coalizione serva a rafforzare la leadership di Letta e di “allungare” l’orizzonte del governo che – dice Monti – “deve essere l’intera legislatura e non solo la meta del semestre europeo”. “La missione essenziale dovrà essere quella della crescita con molte azioni in particolare per lo smantellamento di posizioni di rendita e privilegi ovunque si annidino, soprattutto nel pubblico per fra largo alle giovani generazioni”, osserva Monti. Soltanto se ci sarà chiarezza “non assisteremo più a dichiarazioni aggressive e perentorie di un partito o di singole personalità” spiega l’ex premier che avvisa Letta “la nostra disponibilità a fare parte di questa maggioranza dipende da questo”.

L'autore: Redazione

Redazione del Termometro Politico. Questo profilo contiene articoli "corali", scritti dalla nostra redazione, oppure prodotti da giornalisti ed esperti ospiti sulle pagine del Termometro.
    Tutti gli articoli di Redazione →