•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 1 febbraio, 2014

articolo scritto da:

M5S, Di Stefano alla Boldrini “Vedevo in lei la speranza”

M5S, Di Stefano alla Boldrini

M5S, Di Stefano alla Boldrini “Vedevo in lei la speranza”

Manlio Di Stefano è uno dei protagonisti della protesta di questi giorni contro il presidente della Camera. In un’intervista riconosce dice di aver visto in lei, in un primo momento, una speranza: “Quando Laura Boldrini è arrivata, vedevo in lei la speranza, ma ha scelto di stare con il governo. Siamo stati sin troppo moderati con lei, visto quello che ha fatto. Non c’è più democrazia. La nuova resistenza è una metafora, ma per la dittatura ci manca solo un personaggio carismatico che si affaccia al balcone”.

Di Stefano (M5S) “Picchiati noi e gli italiani” – Manlio Di Stefano al Corriere della Sera parla con toni duri in linea con tutta la strategia del Movimento 5 Stelle: “Ci danno dei violenti perché alziamo i toni verbali. E invece gli unici picchiati siamo stati noi, insieme agli italiani”.

M5S, Di Stefano alla Boldrini vedevo in lei una speranza

Di Stefano ammette “svarioni” – Di Stefano ammette “ci sono stati svarioni dovuti al nervosismo, qualche uscita infelice, ma quando si raggiungono certi limiti può succedere. Siamo l’ultima possibilità prima che si arrivi a situazioni ben più gravi. Molta gente – osserva Di Stefano – è esasperata, ricevo messaggi molto duri. Noi facciamo da tampone contro il passo successivo che potrebbe essere pericoloso e che noi assolutamente non vogliamo”.

Redazione




Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: