•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 13 febbraio, 2014

articolo scritto da:

Letta annuncia le sue dimissioni e ringrazia via Twitter

referendum scozia

Letta annuncia le dimissioni e ringrazia via Twitter

Il Presidente del Consiglio, Enrico Letta, ha annunciato in uno scarno comunicato le dimissioni. Domani si recherà al Quirinale per formalizzarle. «A seguito delle decisioni assunte oggi dalla Direzione nazionale del Partito Democratico – scrive Letta – ho informato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, della mia volontà di recarmi domani al Quirinale per rassegnare le dimissioni da presidente del Consiglio dei ministri».

Prima di lasciare definitivamente Palazzo Chigi, però, Letta vuole salutare e ringraziare la sua squadra nel corso di un ultimo consiglio dei ministri, già ufficialmente convocato per domani mattina. I segnali di dimissioni erano nell’aria già dal primo pomeriggio, quando l’ormai ex premier aveva annullato tutti gli impegni internazionali assunti, compreso un suo viaggio in Gran Bretagna.

 Letta annuncia le dimissioni

Critico sulla vicenda il deputato Pd Pippo Civati: “Uno spettacolo non edificante. Un Pd confusionario che non ne esce bene. Un braccio di ferro che si risolve con una soluzione improvvisata”.

Letta saluta e ringrazia via Twitter – Trova voglia e tempo per scrivere via Twitter Enrico Letta. Il premier uscente scrive: “un grazie collettivo, ma non questo meno sincero, per i tanti messaggi tw ricevuti in queste ore”.

 

 

Redazione


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

21 comments
Antonio Piarulli
Antonio Piarulli

Per essere grandi ,bisogna saper essere umili,questo il messaggio di Letta a Renzi,chissa se lo coglie!

Maria Damaso
Maria Damaso

Grazike Letta. Le persone serie e preparate come te in Italia non hanno fortuna

Paolo Palagi
Paolo Palagi

vota pd: saprai a chi affidi il tuo futuro !

Barbara Romana
Barbara Romana

Questa è una bella notizia.. E se si dimette pure Napolitano domani esco in costume da bagno

Giuseppe Di Felice
Giuseppe Di Felice

Perchè secondo voi questo si dimette???aahahhahaha ma finitela sono tutti buffoni cominciando dallo scemo di Renzi

Luigi Birindelli
Luigi Birindelli

e un arrivista ma la gente si fa abbindolare che coglioni

Vincenzo Denisi
Vincenzo Denisi

IL BUGIARDO MATTEO RENZI.... consigliere comunale di Rignano sull'Arno tra il 1985 e il 1990 per la Democrazia Cristiana, Nel 2001 diventa coordinatore de La Margherita fiorentina e, nel 2003, segretario provinciale[19].Tra il 2004 e il 2009 è presidente della Provincia di Firenze[11]; alle elezioni del 12 e 13 giugno 2004 ottiene il 58,8% dei voti, in rappresentanza di una coalizione di centro-sinistra[20]. In linea con il suo messaggio di lotta alla cosiddetta casta politica e agli sprechi sostiene di avere, durante il suo mandato, diminuito le tasse provinciali, diminuito il numero del personale e dimezzato i dirigenti dell'ente fiorentino[21]. Tuttavia nel 2012 la Corte dei conti ha aperto un'indagine sulle spese di rappresentanza effettuate dalla Provincia durante il mandato di Renzi, che ammontano a circa 600 000 euro[22][23]e in un articolo pubblicato su "il Fatto Quotidiano" del 16 settembre 2012, dal titolo: «Firenze, "Danno erariale da 6 milioni nella gestione di Renzi in Provincia"- Il ministero del Tesoro indaga su Florence Multimedia, società in house voluta dall'attuale sindaco fiorentino che avrebbe "concesso un irregolare affidamento di servizi per un importo superiore a quello previsto". Sindaco di Firenze,, Relativamente a quando era presidente della provincia di Firenze la giustizia contabile ha contestato la categoria di inquadramento di quattro persone nello staff, assunte presso la provincia di Firenze, a tempo determinato in categoria D anziché C, in violazione delle disposizioni riguardanti la contrattazione collettiva del comparto. Il 5 agosto 2011 è stato condannato in primo grado, insieme ad altre venti persone, dalla Corte dei conti della Toscana per danno erariale al pagamento di una somma totale di 50 000 euro, di cui 14 000 a carico di Renzi, gli altri a venti persone fra colleghi di giunta e funzionari. La richiesta della procura era stata di un totale di 2 milioni e 155 mila euro. Renzi ha impugnato in appello la sentenza. [21][93][94] L'8 ottobre 2012 la Guardia di Finanza ha ricevuto un esposto presentato da un dipendente del Comune di Firenze, Alessandro Maiorano, per denunciare il fatto che il presidente di provincia e poi sindaco Matteo Renzi usufruisca dei contributi pensionistici pagati dalla collettività, essendo stato messo in aspettativa dall'azienda di famiglia CHIL srl, in cui era stato assunto come dirigente 8 mesi prima dell'elezione a presidente della provincia.[95][96][97]

Giacomo Giuralarocca
Giacomo Giuralarocca

addio Enrico..insegna agli angeli a dire che la crisi stava finendo e il governo stava lavorando bene quando non era vero un cazzo

Beppe Roca
Beppe Roca

Che vergogna.....la poltrona prima dell Italia.