•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 15 febbraio, 2014

articolo scritto da:

Le contro-consultazioni del Movimento 5 Stelle

Le contro-consultazioni del Movimento 5 Stelle

Le contro-consultazioni del Movimento 5 Stelle

In Piazza Montecitorio i parlamentari del Movimento Cinque Stelle incontrano gli attivisti e i liberi cittadini. Consultazioni pubbliche, in contrasto e aperta provocazione a quelle che nella stessa giornata si stanno svolgendo al Quirinale, fra il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e i capigruppo dei maggiori partiti al governo, a seguito della crisi istituzionale e delle dimissioni del premier uscente Enrico Letta.

I Cinque Stelle, che hanno rifiutato di prendere parte alle consultazioni al Colle, come la Lega, oggi si ritrovano in Piazza e, a braccio, gli onorevoli si succedono al microfono in un comizio collettivo per dire la propria sulla situazione nazionale.

Roberta Lombardi, Giulia Grillo, Manlio Di Stefano e Alessandro Di Battista, fino ad ora, hanno catalizzato l’attenzione dei presenti, seduti in semicerchio come in un’assemblea auto-convocata. Slogan alternati a insulti e fischi nei confronti del governo e dei suoi esponenti.

 Le contro-consultazioni del Movimento 5 Stelle

 

È Paola Taverna, sopratutto, a tenere banco; applauditissima, accende gli animi con battute colorite nel suo stile e intercalari in dialetto romanesco: “Per me ce stanno a tirà un grandissimo pacco. A voi piace questo governo? A voi piace il nuovo premier? Allora mandiamoli a casa! Ecco, stiamo facendo le consultazioni. Io voglio consegnare queste consultazioni al Capo dello Stato”.

Redazione





Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

18 comments
Pierfrancesco Catapano
Pierfrancesco Catapano

ma se non hanno intenzione di partecipare alle istituzioni democratiche... che c@zzo si sono candidati a fa? La taverna poi... si quella ndo va a magnà a spese nostre invece d'annarsene a fa du spaghi a casa sua...

Lucio Bufo
Lucio Bufo

... per vedere se è ancora vivo .... :)

Lucio Bufo
Lucio Bufo

consultazioni con il proprio cervello .... ahahaha

Bruno Marioli
Bruno Marioli

Se gli italiani manderanno giù anche questa vorrà dire che non c'è rimedio e dunque peggio per voi !

Margherita Simoni
Margherita Simoni

analisi magistrale. Reggono nonostante loro perché la miseria non chiama l'invidia del popolo.

Margherita Simoni
Margherita Simoni

Questo notiziario è una depandance de Il Fatto and Padellaro?

Bruno Morra
Bruno Morra

si sono svolte nel manicomio municipale di Roma erano presenti 4 gatti 5 cani e qualche sbandato randagio

Alfredo Martinelli
Alfredo Martinelli

Con tutto quello che dicono sará facile poter dire: io l'avevo detto! Il movimento é appoggiato prevalentemente dal qualunquista disagiato o scontento della propria situazione, economica, professionale magari anche psicologica... (emblematica é la adesione numerosa di esponenti dello spettacolo, "artisti generici" o sedicenti artisti, di quelle persone cioé che hanno scelto nobilmente di vivere anche sotto un ponte pur di servire la loro Musa ma che si abituano spesso a seguire col fiuto il carrozzone Zigfield di successo per strappare un contratto, una data ecc.) Contestare, confutare, sbeffeggiare, ironizzare, sputtanare, gettare fango e fare i simpatici duri e puri é un esercizio facilissimo in una situazione cosí deteriorata e guasta come la politica italiana. Molto piú difficile rimboccarsi le mani per cercare di ricostruire. Con qualunquismo é molto piú semplice inventarsi irreali situazioni future, scenari non realizzabili e dire: ah se ci fossimo noi... In questo modo la maggior parte dei pigri mentali non puó che dare ragione alle loro ovvietá....Le accuse sono facilmente provabili e il futuro pentastellato che propongono non tutti hanno tempo e voglia di capire come czz sará possibile. Lavorando quindi sulla pancia dei milioni di pigri pensatori con l'abile istrionismo del capo ecco raccolto il 30% degli elettori, averlo incattivito a sufficienza fino a fargli accettare situazioni di bivacco dei manipoli in parlamento, di violenza per ora solo psicologica nel rifiuto a priori del dialogo democratico, disprezzo istituzionale e quant'altro utili a tener desta l'attenzione degli adepti pronti a muoversi fino al primo BAU... A tutte queste cose che ho detto la loro risposta é : ma gli altri cosa fanno? E come dargli torto? Il pino

Lucia Locatelli
Lucia Locatelli

I grillini sono diventati bravi a fare spettacolo avendo Grillo come maestro. Mentre la Paola Taverna non è che si

Lidia Cosentino
Lidia Cosentino

Certo, parlare al popolo italiano(che ormai conta meno di niente) è una pagliacciata!!

Giuseppe Mangialardi
Giuseppe Mangialardi

L'importante è ridere. Sbeffeggiare e ridere. Poi se tutto va a puttane, potremo dire che abbiamo fatto ridere. E sbeffeggiato. E quindi ce l'abbiamo più lungo.

Stefano Spippola
Stefano Spippola

"mi si nota di più se non vado, se vado e mi metto in disparte...".. o se faccio un comizio?

Trackbacks