Reddito di cittadinanza: M5S e Lega, le ragioni del si e del no

Reddito di cittadinanza: M5S e Lega, le ragioni del si e del no Il reddito di cittadinanza sarebbe al primo posto in una eventuale azione di governo targata Movimento 5 Stelle. Cosa succederebbe se il governo fosse formato dai 5 Stelle con altre formazioni politiche? Difficile dirlo ma si può fare una previsione su cosa succederebbe in caso di governo formato da M5S e Lega. Il partito di Salvini si è espresso sul reddito di cittadinanza. Lo ha fatto sia tramite l’economista Borghi, neo-deputato, che ha indicato come modello possibile la misura adottata dalla Regione Lombardia e sia per bocca dello stesso segretario Salvini. Proprio il leader ha spiegato di non essere affatto contrario ad una soluzione di sostegno al reddito per chi ha perso il lavoro ed è in cerca di nuova occupazione. Reddito di cittadinanza, punti di contatto M5S e Lega I margini di una intesa quindi sul reddito di cittadinanza tra Movimento e 5 Stelle ci sarebbero tutti. E non sarebbe l’unico punto di convergenza. Infatti da uno studio sviluppato dalla società di lobbying e comunicazione Reti tra le due forze politiche vi sarebbero 12 punti di rottura, 14 punti di ampia convergenza e 24 fronti aperti... View Article