•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 31 agosto, 2014

articolo scritto da:

Italia: metà stipendio va in tasse

tasse tfr in busta paga

Quasi la metà dello stipendio dei lavoratori italiani viene divorato dal cuneo fiscale (47,6%); un dato che nel tempo continua a peggiorare e in cinque anni è aumentato dell’1,1%. Nei paesi Ocse, invece, il peso dei tributi e contributi sulla busta paga si ferma a poco più di un terzo (35,6%). La differenza è di 12 punti percentuali. È quanto emerge dalle tabelle sulla situazione nei paesi Ocse nel 2012, relativa a un single senza figli. Il lavoratore, si legge nel rapporto annuale dell’Eurispes, “è ormai avezzo all’enorme discrepanza esistente tra il salario lordo percepito e il corrispettivo netto di cui può effettivamente disporre”.

L’Italia occupa il sesto posto nell’elenco dei paesi ordinati sulla base del maggior peso del cuneo fiscale, che è occupato al primo posto dal Belgio (56%). I paesi che hanno raggiunto i migliori traguardi negli ultimi anni sono innanzitutto la Svizzera e i Paesi Bassi, che sono riusciti a ridurre il peso di tasse e contributi rispettivamente dell’8% e del 6,4%. Nel triennio 2007 al 2010 il livello del cuneo fiscale all’interno dei paesi dell’Ocse era diminuito dell’1,1% ma ha subito una “battuta d’arresto” negli ultimi anni, osserva l’Eurispes. Infatti se nel 2007 si attestava al 36,1% e nel 2010 scendeva al 35%, l’anno successivo tornava a crescere dello 0,5% e nel 2012 confermava il dato (con un lieve incremento dello 0,1). Secondo l’Eurispes l’incremento avvenuto in Italia tra il 2000 e il 2012 “è in controtendenza rispetto alla media delle altre economie”, che invece hanno fatto registrare un calo dell’1,1%

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

7 Commenti

  1. Mariella Rosati ha scritto:

    Stipendi da fame e tasse altissime,cosa resta per consumare? O alzano gli stipendi oppure abbassano le tasse altrimenti l’aumento dei consumi interni ce lo dimentichiamo.

  2. Donato Palmieri ha scritto:

    E’ palese ,troppi parassiti da mantenere,o quanto meno lo stato spreca troppi soldi, e per cambiare le cose bisogna andare contro una fascia di persone che remano contro e che ovviamente votano PD!

  3. Francesco Olandese ha scritto:

    Metà dello stipendio per una parte della popolazione, è sempre bene ricordarlo, un’altra parte campa spesso e volentieri sulle spalle degli altri, ovviamente lamentadosi in continuazione di quanto siano scadenti i servizi. Questa è la triste verità di questo triste paese.

  4. Lorenzo Roggi ha scritto:

    parli dei pensionati? quelli che in 20 anni hanno aumentato la propria ricchezza del 120%?

  5. Francesco Olandese ha scritto:

    Sai benissimo di chi parlo, è inutile fare lo spiritoso, c’è una parte del paese che le tasse non sa nemmeno cosa siano, però non perde occasione di lamentarsi di quanto siano affollati i pronto soccorso o di quanto siano scadenti i servizi, chissà quale arcano motivo ci sarà mai dietro.

  6. Ignazio Farinello ha scritto:

    Verissimo non se ne può più , mentre vedi che gli immigrati hanno tutto gratis

  7. Paola Mercuri ha scritto:

    è tutta colpA di grillo………..

Lascia un commento