•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 13 settembre, 2014

articolo scritto da:

La ricetta della buona riuscita secondo Beppe Severgnini

beppe severgnini

Sempre più conosciuto e stimato dai giovani (anche io tra di loro), Beppe Severgnini serve a Camogli qualche pillola di vita, insegnando che non è mai troppo tardi per credere in progetti che prevedano il successo personale e sociale. Basta seguire qualche piccola regola.

Brevità: chi l’ha detto che la brevità faccia rima con vacuità? La letteratura è piena di tanti fantastici sintetici: Montanelli era un adoratore della sintesi e da Prezzolini a Longanesi, da Soldati a Buzzati, questi autori sono rimasti così attuali perché asciutti, con la capacità di togliere tutto ciò che non è indispensabile. L’Economist, il New York Times con New York Times Now, il corso Good Morning Italia del sito de Il Corriere della Sera funzionano, e vendono la sintesi: oggi molte cose lunghe sono in difficoltà, come la televisione con i suoi talk show, i giornali coi suoi fogli. Twitter, al contrario, è utile perché è un “decespugliatore del pensiero”, è un “filo intermentale”: i giovani, che in questo periodo a Camogli abbondano, devono imparare le due velocità del libro e di Twitter, della lunghezza e della brevità.

beppe severgnini

Empatia: i nuovi canali di comunicazione sono diventati canali diagnostici e hanno rivelato emozioni e idee di chi li usa ma che aveva paura di comunicare. Eppure comunicare non è tirare le freccette, è giocare a freccette e preoccuparsi di sapere se sono arrivate al bersaglio. Dobbiamo dunque imparare a essere utili: uno scrittore che commuove, appassiona, porta serenità è utile.

Precisione: prima si imparano i fondamentali, poi si può dire di sapere giocare a uno sport. La scrittura, spontanea come ogni arte, ha dei fondamentali imprescindibili e come lei la comunicazione quotidiana, durante la quale è vietato sbagliare le mail, sbagliare la consecutio temporum. Perché l’errore lascia traccia profonda.

Passione: la comunicazione si crea anche con la passione e la passione si crea in molti modi. Mescolare talenti e personalità, competenze e generazioni è una di queste strade.

Elasticità: vivere è mescolare e fare molte cose (con disciplina) non distrae, anzi arricchisce. La verità è che la realtà è creativa per definizione perché in essa scorre la vita: il problema di molti nell’Italia di oggi è che hanno rinunciato al fiume per scegliere lo stagno: va bene, ma che poi non si lamentino dei rospi.

Clara Amodeo

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

Lascia un commento