•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 25 ottobre, 2014

articolo scritto da:

Pd diviso tra la piazza della Cgil e la Leopolda 5

cuperlo e bindi attaccano leopolda

Sfida a distanza tra Roma e Firenze: la piazza della Cgil contrapposta alla Leopolda 5 capitanata dal premier e segretario del Pd Renzi.

Dalla manifestazione della Cgil in piazza a Roma per protestare contro il Jobs Act del Governo Renzi si registrano toni molto polemici nei confronti della Leopolda, iniziativa di stampo renziano giunta alla sua quinta edizione. Ad attaccare la Leopolda gli esponenti della minoranza Pd.

Matteo Renzi e Gianni Cuperlo

L’ex sfidante di Renzi alle primarie per la segreteria del Pd Gianni Cuperlo afferma: “Io la Leopolda non ho ancora capito che cosa sia, ho provato a chiedere al segretario del partito, ma non ho avuto risposte. Ho chiesto se il Pd stesse diventando un partito confederale fatto di diverse piazze o se fosse ancora un unico partito”. Queste le parole di Gianni Cuperlo, a margine della manifestazione della Cgil a piazza San Giovanni. Alla domanda se stesse nascendo un nuovo partito esterno al Pd, Cuperlo ha risposto “non voglio neanche sentire parlare di queste cose”.

 bindi contro la leopolda di renzi

LEOPOLDA, BINDI “È ‘CONTRO-MANIFESTAZIONE’ IMBARAZZANTE” – “Penso che più imbarazzante della contro manifestazione della Leopolda non ci sia niente”. Lo sottolinea Rosy Bindi, a margine della manifestazione della Cgil, a chi gli chiede se la partecipazione della minoranza Dem al corteo possa imbarazzare il Pd. «Spero che Renzi ascolti questa piazza», aggiunge.

boschi carne di cavallo polemica animalisti

Toni più concilianti giungono invece da Firenze dove il verbo renziano nei confronti di chi manifesta con la Cgil è meno agguerrito. “Rispettiamo la piazza: sono contenta che stia andando molto bene anche la manifestazione a Roma, spero che finisca nel migliore dei modi, così com’è cominciata”. Queste le parole di Maria Elena Boschi, ministro per le Riforme. “Noi qui rispondiamo con il lavoro dei gruppi di discussione – ha aggiunto Boschi – stiamo sui temi, stiamo dialogando direttamente con i cittadini”.

E intanto Renzi annuncia, parlando in diretta al TG3 della sera: “Quando ci sono manifestazioni come queste non c’è da dire nulla ma ascoltare una piazza bella, importante. Ci confronteremo, ma poi andremo avanti, non è pensabile che una piazza blocchi il paese“. E aggiunge, a proposito delle due anime del PD: “Sono due anime diverse ma rispettabili, un grande partito ha il dovere di avere opinioni diverse. Io sono stata minoranza e non sono scappato e poi quando ho vinto il congresso le parti si sono invertite”.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

94 comments
Nora Picone
Nora Picone

Se la gente commentasse con più cognizione di causa e meno luoghi comuni, sarebbe molto meglio! Dopo Berlusconi ci mancava solo Renzi!

Francesco Meneghello
Francesco Meneghello

Renzi è un piccolo dittatore, un burattino dei bilderberg che pensa a piazzare i suoi amici e parenti in perfetto stile mafioso! Va cacciato con forconi e badili!

Bruno Picchioni
Bruno Picchioni

Renzi di democrazia conosce solo quella di buona memoria(la democrazia cristiana) conosce solo la parte peggiore,oggi chiama democrazia la sua poi manco tanto mascherata dittatura.

Walter Uolter Ciacci
Walter Uolter Ciacci

A parte che non è mai successo che la sinistra si unisce, ma poi se lo manda a casa lo sai che succede vero? Il Nano.

Dino Marocchi
Dino Marocchi

Anna Simi un gran commento.Potevi anche scriverlo per conto tuo senza rispondere a me.Io, mi pare evidente, voterò e farò votare Matteo Renzi anche perchè sulla piazza politica c'è solo una gran monnezza.Tutti di gran lunga inferiori e con meno potenzialità.

Gastone Losio
Gastone Losio

Cambiare subito registro: 1. Debiti pubblico, suddividerlo per cittadino, fare elezioni per adesione città per città all'Unione Europea, chi può pagarsi il debito entra chi no se na va con Salvini e Grillo. Basta Italia mafiosa, vogli l'Europa! ___ Programma con rifermenti in una cinematimmagine: http://www.losio.com/rue/NotesImages/Topic6NotesImage19.gif

Loris Accica
Loris Accica

Imbarazzante è scoprire nel PD tanti conservatori che per decenni hanno difeso l'art.18 e ridotto il paese in mutande con le disuguaglianze che sono sotto gli occhi di tutti.

Paolo Serra
Paolo Serra

La Leopolda non è altro che gli stati maggiori di una dittatura. I parlamentari del PD che non hanno votato contro il governo e contro i suoi atti eversivi, a cominciare dal tentativo di formalizzare la dittatura con una costituzione autoritaria che la renda impossibile da rovesciare pacificamente, non dovevano andare in piazza: sono stati complici fino ad adesso e non possono presentarsi in piazza senza prima avere compiuuto atti concreti, cioè voti, di opposizione al regime renziano nella loro attività parlamentare. Non è un confronto tra diverse e legittime posizioni politiche, ma tra la democrazia e i suoi nemici. E i nemici della democrazia sono tutti coloro chhe non si oppongono con tutti i mezzi a loro dispozione all'attuale potere esec utivo.

Gianni Spadoni
Gianni Spadoni

Dopo il dopoguerra, tutti i governi che si sono succeduti e con tutti i parlamentari che si sono alternati, hanno fatto sempre leggi le quali erano il toccasana per il cambiamento, la verità è che sono state approvate solo "toppe" nella realtà non si è mai fatto un cambiamento reale, attraverso quei pupazzi che sedevano in parlamento, le Lobby, i poteri forti, le banche hanno mantenuto sempre il loro potere, a venire, gli avvenimenti ci diranno se Renzi è la continuità, una riflessione però va fatta, su comportamenti di alcuni, che votano in parlamento la fiducia alla jobd act, e poi sono in piazza a manifestare contro, primeggia in questo il Fassina il quale dichiarò mai al governo con Berlusconi, e ce lo siamo ritrovato ministro con lo stesso, perplessitàààààà.

Gianfranco Mancini
Gianfranco Mancini

Cuperlo te lo dico io cos'è la leopolda: non altro che la vecchia DC.,

Sergio Blandi
Sergio Blandi

Che Renzi stia costruendo il piu grande partito di centro destra in Italia, cio non significa che non si debba costruire l'opposizione piu' dura in questo paese per cambiare le cose.

Miky Isola
Miky Isola

Quando potremo avere libere elezioni in Italia? Qui si sta gipcando troppo con la democrazia. ...

HermannMorr
HermannMorr

La cosa imbarazzante è che questi credano che la Bindi possa essere più convincente della Boschi e Madia.

Luciano Salardi
Luciano Salardi

Mica è tutto di destra, comunque quei contratti furono introdotti dal centrosinistra, e furono fallimentari, ma dando la libertà di licenziare liberamente cancellando l'art. 18 rende di fatto tutti precari.

Lucia Cigolini
Lucia Cigolini

Guido Capellari, come fai a dire che il 1.000.000 di italiani onesti votano PD? I partecipanti che conosco io, nessuno di loro ha mai votato PD, anke se purtroppo molti pensionati e statali lo fanno aimè.

Renna Cosima
Renna Cosima

Renzi è pieno di boria ed arroganza e non vuole capire che la piazza è la rappresentazione del pensiero degli italiani...

David Bianchi
David Bianchi

La gente era a Roma, i cortigiani alla Leopolda

Alberto Cerni
Alberto Cerni

I sindacati, specialmente in italia, si son sempre troppo facilmente appoggiati su sfaccendati vagabondi e lavativi. Troppi diritti = zero crescita

Matteo Pelucchi
Matteo Pelucchi

E bloccheremo tutto, caro stercoraro Renzi, non sai cosa stai scatenando!

Dario Moretta
Dario Moretta

Poi mi spiegherà come rendere il contratto a tempo indeterminato più conveniente dei co.co.co e dei co.co.pro. (introdotti da D'Alema senza controtutele) possa considerarsi una politica di destra.

Dario Erjavec
Dario Erjavec

Gianni, è la convention con la rete vendite, i capi area e gli azionisti di minoranza.

Dario Erjavec
Dario Erjavec

Beh, di due manifestazioni, dire che, quella delle due preannunciata con un anno di anticipo, è una contro-manifestazione, bisogna proprio avere il cemento armato al posto del cervello.

Cristaldini Roberto
Cristaldini Roberto

Il cambiamento e' inarrestabile, chi non se ne vuole fare una ragione stia comunque sereno, Renzi e la stragrande maggioranza del paese che sta con lui cambieranno anche per loro e nonostante loro

Carla Zironi
Carla Zironi

Senti gioia leopoldina, Tu senza la sinistra, e quella piazza è solo una fetta, non vai da nessuna parte. Sblocca il cervello e scendi dal piedistallo che potresti finire come hai fatto finire Letta, il precedente lo hai creato tu.

Nunzio Poziello
Nunzio Poziello

Grande Renzi,é questa gente che ha bloccato il paese

Alessandro De Luca
Alessandro De Luca

La piazza é il Paese caro figlio di Troika di Rignano...altro che gli yuppies borghesi e massoni della Leopolda!

Luigi Viglione
Luigi Viglione

Quella declassata a piazza è parte del popolo che chiede diversi impegni in tema di lavoro che tu in quanto premier dovresti ascoltare. Insomma, chiunque sia in disaccordo con Renzi viene accusato di voler bloccare il Paese...vogliamo parlare per caso delle candidature alla Consulta? Quello non è un blocco del Paese?

Stefano Idini
Stefano Idini

Opinione. 1) sul decisionismo "dell'andare avanti lo stesso": forse a Renzi non è chiaro che "armiamoci e partite" e' superato 2) sull'arroganza tipica del boiardo feudale: godi fanciullo mio, stato soave. Stagion lieta e' cotesta. Altro dirti non vo', ma la tua festa ch'anco tardi a venir non ti sia grave

Vito Martinelli
Vito Martinelli

Per coerenza da domani si dovrebbe parlare di scissione

Fioravanti Lorena
Fioravanti Lorena

ma perchè chi critica non se ne va dal partito ???io spero lo facciano presto andateveneeeeeeeeeeee

Francesco Di Plinio
Francesco Di Plinio

Cuperlo, non capisci mai un cazzo, che parli a fare? E un po' di multicentrum che ste borse sotto gli occhi non si possono vedere.

Renzo Massarenti
Renzo Massarenti

Io penso che sia per lui imbarazzante giustificare come si faccia fare l'agenda politica dalla confindustria sostenendo poi che non ci si puo' far fermare da una manifestazione......di lavoratori!!!! Una delusione enorme Renzi, le mie peggiori ipotesi si sono avverate: Sono un "gufo".....e lui l'ennesima sfiga per l'Italia dei piu' deboli

Guido Capellari
Guido Capellari

Giusto... Meglio un democristiano oggi che un rappresentante di sinistra domani..

Guido Capellari
Guido Capellari

Riepilogo della giornata politica di oggi: - 5.000 parassiti democristiani a Firenze.. - 1.000.000 di italiani onesti ma poveri di materia grigia dato che votano PD a Roma.. - 10 inutili (Civati, Fassina, Cuperlo, Bindi ecc.. ecc... Alla ricerca dei testicoli perduti..

Giovanni Lopresto
Giovanni Lopresto

Io Renzi e napoletano non li mai votati perché devono essere i padroni del ' Italia loro del mondo operai Cosa conoscono noi operai queste persone non le vogliamo proprio vedere!,questo napoletano nella storia operaia lui cosa a fatto di buono?,vai in pensione!

Trackbacks

  1. […] La lite in diretta tv tra Serracchiani e Bindi, le parole del finanziere Davide Serra alla Leopolda, il botta e risposta a distanza tra Camusso e Renzi. Ieri il Pd si è diviso in due. Da una parte, alla stazione di Firenze, la corrente governativa e renziana del partito, dall’altra, a Roma, la minoranza Dem in piazza con la Cgil. Il giorno dopo si tenta di ricucire. “Spero in un dialogo da parte del premier – spiega Stefano Fassina, tra i partecipanti alla manifestazione sindacale –  altrimenti dimostrerebbe di avere un progetto di collocazione del Pd su un ambito moderato. Cambia la piattaforma politica per occupare uno spazio libero a destra”. Sulle due piazze, quella della Cgil e quella della Leopolda, Fassina avverte: “Chi ha le maggiori responsabilità deve evitare che le due piazze siano contraddittorie. Se invece questa piazza viene assunta come un rito burocratico a cui si contrappone il giovanilismo e i fuochi d’artificio dei finanzieri d’assalto, o degli imprenditori alla moda, diventa complicato”. […]

  2. […] Bindi è più che battagliera che mai. Lo ha dimostrato ieri nel battibecco tutto televisivo con Deborah Serracchiani, esponente di punta del nuovo corso renziano nel Pd. In un’intervista a Libero, l’ex […]

  3. […] Dovesse essere un uomo, non sarebbe da escludere nemmeno il nome di Enzo Amendola, deputato della sinistra democratica. Ha ricoperto in passato il ruolo di capogruppo in commissione esteri e quello di responsabile esteri del Pd. È un nome che proviene dall’opposizione interna a Renzi, ma potrebbe essere l’occasione, per il premier, di ricucire lo strappo post Leopolda. […]