•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 13 novembre, 2014

articolo scritto da:

Aggressione Salvini, individuati i responsabili

Aggressione Salvini: individuati i responsabili. È questo quanto poco viene fatto trapelare dagli agenti della Digos di Bologna.

Nel corso della sua visita al campo nomadi lo scorso sabato, il segretario della Lega Nord è stato aggredito. I facinorosi hanno assalito l’auto di Salvini con cinghie e sassi causando lo sfondamento del parabrezza e mettendo a repentaglio l’incolumità del leader del Carroccio.

aggressione salvini identificati aggressori

La polemica tra Salvini e la Questura di Bologna

Salvini si era recato nel campo sinti di via Erbosa in seguito all’aggressione subita da una consigliera comunale. Il clima con il quale il leader del Carroccio era stato accolto era divenuto fin da subito pesante. L’ingresso nel campo era divenuto pressoché impraticabile. Salvini e gli altri leghisti si erano infatti dovuti spostare poco lontano dal campo nomadi. Lì un gruppo di antagonisti aveva iniziato a prendere di mira l’auto della Lega. Auto che presto ha accelerato il passo causando la caduta di un paio di manifestanti.

 aggressione salvini identificatii responsabili

 L’evento ha provocato, oltre ai già citati danni materiali, una polemica tra Salvini e la Questura di Bologna. Secondo quest’ultima, la mancata comunicazione degli spostamenti del comitato leghista, avrebbe impedito alle forze dell’ordine di prestare attenzione su quanto stava per accadere.

L’aggressione al giornalista Enrico Barbetti

A fare le spese della manifestazione contro la Lega anche un giornalista di Bologna. Si tratta di Enrico Barbetti del Resto del Carlino che sarebbe stato pedinato e aggredito, anche lui, da un gruppo di antagonisti. Secondo la Digos si tratterebbe di esponenti dell’Aula C, uno spazio di Scienze politiche occupato da più di vent’anni.

Da quanto rivelato nella conferenza stampa tenutasi presso la Questura di Bologna e da poco conclusasi, sarebbero 10 i giovani identificati e denunciati dalla Digos. Di età compresa tra i 19 e i 28 anni, i responsabili dell’aggressione al leader del Carroccio apparterrebbero al collettivo Hobo. L’potesi di reato che li riguarda è di violenza privata aggravata in concorso. In particolare per tre di loro anche l’accusa di danneggiamento e porto di oggetti atti ad offendere. Sarebbero stati proprio questi tre ad aver sfasciato l’auto di Salvini.

Salvini su Fb: “Identificati aggressori, sono ‘bravi ragazzi’ di un centro sociale”

 

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

2 Commenti

  1. Gianfranco Ferrari ha scritto:

    ma questo sporco provocatore razzista è ancora a piede libero?

  2. Paolo De Marzi ha scritto:

    Spero tanto che ti condanni per aver esasperato con ciò che dici, ed aver tentato di ammazzare le persone

Lascia un commento