•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 9 dicembre, 2014

articolo scritto da:

Open Day, lo scontro Grillo-Pizzarotti anima il M5S

Lo scontro Grillo-Pizzarotti anima il dibattito nel M5S. L’Open Day promosso da Pizzarotti doveva servire ad unire decine di eletti del M5S che vi hanno partecipato, ma ha forse contribuito ad acuire le ferite già presenti nel movimento fondato da Beppe Grillo. Proprio da Grillo è arrivata la risposta, o meglio, la non risposta all’evento organizzato dal sindaco di Parma: “Sono vivo, non ho fatto un passo indietro” ignorando completamente la kermesse di Parma.

Il post dell’autista di Grillo: “Parma, datevi fuoco”

È invece arrivato il commento all’Open Day di Pizzarotti dell’autista di Grillo, Walter Vezzoli. Il collaboratore di Beppe Grillo, nonchè uomo ombra del Movimento Cinque Stelle, condividendo su Facebook il videomessaggio sopracitato, ha scritto: “Parma, datevi fuoco”.

I commenti su Facebook

E, sempre su Facebook, militanti e non del Movimento, non hanno fatto mancare il loro commento all’evento. Molti hanno espresso soddisfazione, altri invece hanno criticato anche duramente il sindaco di Parma. Qualcuno ha scritto “di 8 ore di discussione è uscito solo che volete togliere il nome di Beppe Grillo dal simbolo”, un altro “Pizzarotti vuole stare in politica il più possibile” e ancora “Se si creano divisioni si crea solo polvere”.

federico pizzarotti

Scontro Grillo-Pizzarotti, Nogarin, Di Stefano e Colletti contro il sindaco di Parma

Il forte senso critico dei commenti ricevuti dall’Open Day non possono che riflettere il difficile momento che il M5S e i suoi elettori stanno attraversando. Pizzarotti si allontana da Grillo mentre altri si allontanano da lui. È il caso del sindaco di Livorno Filippo Nogarin che era atteso alla kermesse e che ha invece preferito limitarsi a salutare il sindaco di Parma tramite mail. Nogarin ha poi pubblicato su Facebook un post nel quale ha precisato: “Voglio che sia chiaro a chi non l’ha ancora capito che io sto con Beppe senza se e senza ma”. Ancora più critico il deputato Manlio Di Stefano che in risposta alla polemica sollevato da Pizzarotti sul nome di Grillo sul simbolo del movimento replica: “Se vuoi percorrere la tua strada, se vuoi rinunciare a beppegrillo.it, libero di farti il tuo partito” e aggiunge “chi in passato si è messo in mente di fare il M5S senza Grillo e Casaleggio ha sempre sbattuto la faccia al muro”. Di Stefano ha inoltre sottolineato: “ I cambiamenti ci sono stati, il direttorio ne è l’esempio”.

Una scelta, quella della nomina dei cinque collaboratori da parte di Grillo, che Di Stefano condivide pienamente: “È l’unico percorso possibile. L’unico ufficiale”. Più critico, sulla scelta di quello che è stato definito il Direttorio del M5S, il deputato Andrea Colletti: “Il metodo ha lasciato a desiderare; se ce l’avessero chiesto avremmo risposto a larga maggioranza che eravamo d’accordo indicando Luigi, Alessandro e Roberto” ma ammette: “serviva qualcuno per elaborare strategie di medio periodo e comunicare quello che facciamo”. E, sullo scontro fra Grillo e Pizzarotti, Colletti non ha dubbi: “Dovrebbero smetterla e farsi una telefonata. Questa cosa di lavare i panni sporchi in pubblico non funziona e genera solo fraintendimenti”.

Grillo ignora l’Open Day e punta sugli appuntamenti futuri del M5S

Intanto Grillo, come detto, punta a distogliere l’attenzione dall’evento di Pizzarotti. I temi non mancano: “Mafia Capitale” e il “firma day”, l’evento di raccolta firme contro l’euro. Un’iniziativa grazie alla quale, come ammette il fondatore dei cinque stelle, “capiranno che facciamo sul serio”. Il riferimento è al Parlamento europeo  dove il 16 dicembre il M5S condividerà le proprie iniziative.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle voluttà

Tutto secondo i piani

Tutto secondo i piani

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

31 Commenti

  1. Gian Carlo Figliozzi ha scritto:

    Non ce nessun scontro.ma discussione

  2. Gianni Panta Neglia ha scritto:

    Anche molto animata.

  3. Marco Scolozzi ha scritto:

    se si spaccano son contento, perché il movimento fa male al Paese, serve la buona politica e basta

  4. Francesco Avati ha scritto:

    Tipo quella del PD.

  5. Matteo Busoni ha scritto:

    Si, quella del PD mi pare eccellente! Sopratutto a Roma funziona bene!!!

  6. Marco Scolozzi ha scritto:

    bisogna eliminare il marcio ovviamente

  7. Marco Scolozzi ha scritto:

    ma se ci sono delle buone persone nei diversi partiti e nel movimento, perché si deve dire che fa tutto schifo? così non si risolve nulla

  8. Enrico Maria Dal Compare ha scritto:

    Non ti scomodare a rispondere a questi. Hai ragione e secondo me è pieno di simpatizzanti che la pensano così, ma non si scomoderanno mai finchè la maggioranza del movimento è grillina nel vero senso del termine

  9. Mimmo Ristori ha scritto:

    L’autista è quello delle società create in Costarica? Più che autista lo chiamerei complice.

  10. Marina Stuardi ha scritto:

    Del Movimento il paese ha certamente bisogno, ma non così… Non si può, come dice un proverbio delle mie parti, tirare la pietra e nascondere la mano… Ci si deve impicciare, che piaccia o no. Di belle parole e di buone intenzioni sono piene le fosse, ma in politica, se si vuole FARE qualcosa per il proprio paese, ci si deve sporcare le mani, bisogna entrare nella politica, non limitarsi a rimanere ai margini a sbraitare! Ed entrare vuol dire una cosa sola: collaborare, arrivare a compromessi, non solo dire “o così o Pomi'”, cosa che i 5stelle non hanno mai voluto fare, finora, in questa legislatura, rendendo pressoché inutile la loro presenza.

  11. Oscar Barbi ha scritto:

    Questa è la dimostrazione che Grullo nn vuole governare….solo insulti e ingiurie…quando a livello locale governano devono staccarsi dal M5S. Vi ricardate Casaleggio quando ha detto che Pizzarotti doveva dimettersi per il termovalorizzatore? I conti tornano.

  12. Silvia Acerbi ha scritto:

    Sto pizza rotti crede di essere Berlusconi. Poveretto

  13. Marco Ghetti ha scritto:

    Pizzarotti amministra, Grillo si arricchise con il blog, chi stara’ mai dalla parte del sindaco? Siamo mica italiani per nulla.

  14. A Mario Cavalli ha scritto:

    Sto con la buona amministrazione, se Pizzarotti sbaglia, sarà attaccato, se farà bene, sarà elogiato. Quando vorrò fare tifo, andrò a vedere il derby Juve -Toro e mi siedero nel settore degli spalti della mia amatissima Juventus!

  15. Giorgio Pantaleoni ha scritto:

    chiamala se vuoi democrazia !!!!

  16. Carlo Laccetti ha scritto:

    Prima o poi la magistratura dovrà occuparsi dei loschi affari di Grillo, Casaleggio autisti e guardaspalle; verra’ fuori una piccola mafia genovese? Chi può dirlo ma sarebbe meglio indagare a fondo.

  17. Salvatore Caputo ha scritto:

    Amministra male aggiungo…Alle elezioni europee i parmensi hanno dato oltre il 60% al pd ed il 18% ai pagtacca….fà due conti…

  18. Alessandro Sopetti ha scritto:

    beh a ben guardare si stanno eliminando da soli

  19. Matteo von Normann ha scritto:

    Spero si faccia un suo partito anti-grillino, bisogna cavalcare il caos e mutare gli assetti in parlamento, solo da una tempesta puo’ venire finalmente una calma attiva e socialmente reattiva!

  20. Alessandro Spinelli ha scritto:

    Siamo purtroppo giunti ai titoli di coda… e’ stato bello finché è durato…

  21. Fioravanti Lorena ha scritto:

    con pizzarotti!!!!!!

  22. Moris Bonacini ha scritto:

    che fa? lo strozza?

  23. Pino Iaco ha scritto:

    U0001f606U0001f606U0001f606 spettacolo gratis…U0001f60aU0001f60aU0001f60a

  24. Pierfrancesco Catapano ha scritto:

    chiedetevi come mai un coglione come di stefano è passato da troll di casalercio associati che spammava di scie chimiche e gomblotti a deputato e mo nel direttorio

  25. Pierfrancesco Catapano ha scritto:

    quà sbagli. L’idea di un movimento eterogeneo per la democrazia diretta era vincente, raccoglieva l’eredità referendaria dei radicali. Poi si è rivelato per quello che è: una s.r.l. di casalercio associati per fare soldi con la rete che si rivolge a un pubblico fascistoide e bimbominkista

  26. Diego Gavazzeni ha scritto:

    L’autista aveva una discoteca in Costarica, sua moglie un negozio, vi hanno abitato per 10 anni ed eccovi spiegate le fantasmagoriche società xD

  27. Diego Gavazzeni ha scritto:

    Grillo si arricchisce col Blog? Ma se guadagna 90mila € l’anno! Se voleva arricchirsi faceva meglio a fare il comico, all’epoca guadagnava 5 milioni l’anno!

  28. Maffei Giuseppe ha scritto:

    noi siamo con il pd… e non con i buffoni fascisti

  29. Venanzio Bianchini ha scritto:

    Potrei stare solo con chi non si allea con casa-Pound

  30. Roberta Atzori ha scritto:

    Se fossi del m5s starei cn Pizzarotti ovvio, Grillo come sempre vaneggia…
    Il guaio è che fa danni!

  31. Marco Ghetti ha scritto:

    Ci sono situazione poco trasparenti sul reale reddito da blog, lo ha detto pubblicamente sulla 7 anche l’ultimo espulso deputato, informatico di professione, lui ha spiegato, (io non sono del mestiere,) ma se ritenete che abbia mentito fate una querela per diffamazione.

Lascia un commento